ELW: Venezia in Polonia, Schio in casa con Avenida ed un Amarcord...

Bologna sarà impegnata in una trasferta difficile ma possibile, Schio riceve una grande che schiera la figlia di un grandissimo ex
08.11.2022 12:45 di Eduardo Lubrano Twitter:    vedi letture
ELW: Venezia in Polonia, Schio in casa con Avenida ed un Amarcord...

La foto di copertina è di Maria Emmanouela Fasoula detta Mariella, 25 anni da Marousi, 1 metro e 92 centimetri, centro del Perfumerias Avenida. Mercoledì 9 novembre sarà una delle protagoniste della sfida che la sua squadra porterà al Beretta Famila Wuber Schio al Pala Romare alle 19.30, nella terza giornata della Euroleague Women, gruppo B.

Per chi ha almeno 50 anni come il sottoscritto, che ne ha un bel po' di più, il cognome di questa ragazza riporta a tempi in cui la Grecia maschile di pallacanestro esplodeva letteralmente, vincendo nel 1987 gli Europei di Atene con un quintetto formato da Yannakis, Galis, Papanikolau, Kabouris e Panagiotis Fasoulas, il papà di Mariella. Ma soprattutto uno dei centri, 2 metri e 13, più dominanti dell’epoca: tecnica, eleganza, lettura del gioco e quant’altro. Davvero uno dei più forti giocatori europei di tutti i tempi. Proprietario, si diceva, dello yacht più lussuoso del porto del Pireo, poi politico.

Tornando a Mariella, la figlia del grande Panagiotis gioca in una squadra tra le più importanti e blasonate del Vecchio Continente: due finali di Euroleague (perse) nel 2011 e nel 2019, un’Eurocup nel 2011 e la Supercoppa nello stesso anno. Con lei rendono Avenida anche quest’anno una formazione di tutto rispetto, l’ala forte serba Aleksandr Crvendakic che viaggia a 18 punti ed 11,5rimbalzi nelle due gare sin qui giocate in Europa, la ceca Juia Reisingerova, un centro che segna 14,5 punti e prende 8 rimbalzi e la spagnola Leonor Rodrigez, guardia da 10,5 punti e 5 rimbalzi. Ecco la questione rimbalzi con Avenida sarà particolarmente importante per Sottana e compagne perché la formazione di Salamanca ne conquista 49,5 a partita dei quali ben17,5 sono offensivi.

Schio ha una vinta ed una persa, Avenida due vinte, col Mersin per 83 a 66 e col Basket Landes, 81 a 57.

Sempre domani ma alle 19.00 in Polonia la Virtus Bologna sarà ospite del BK Polkowice formazione che ha vinto due volte, col Fenerbahce 73 a 46 e con l’Olympiacos al Pireo per 70 ad 83. Anche in questo caso la differenza la fanno le straniere della squadra polacca. L’americana Stephanie Mavunga un’ala americana del ’95 che segna 17,5 punti e prende 15, dicasi 15 rimbalzi ad ogni partita europea. Poi c’è la greca Artemis Spanou, classe ’95, ala forte, 16+8+3,5 assist; la slovena Zaia Friskovic, guardia del ’99 a 12 punti e 4 assist ed infine la polacca Weronika Gajda che si è segnalata – è una guardia – per i 6 assist di media. Insomma una formazione solida, molto, ma di fronte alla quale la Virtus smaltita l’emozione dell’esordio in Euroleague, può pensare di far bene, senza pensare troppo alle due sconfitte sin qui subite.