Serie C - Vigevano padrona, travolta Pizzighettone

I ducali chiudono il match già nel primo periodo con un perentorio 33-16 di frazione.
04.03.2018 22:43 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 225 volte
Fonte: Inforete
Boffini (24 punti)
Boffini (24 punti)

L’aria della Poule Promozione fa benissimo alla ForEnergy che apre la fase intermedia del campionato mettendo alle corde la Mazzoleni Pizzighettone (93-59) con una prestazione superba del collettivo e la perla personale di Boffini che chiude con 24 punti in 29 minuti e l’80% dal campo. Ma sono tutti gli uomini di coach Piazza che lanciano un chiaro segnale al campionato.

C’è subito la zona della Mazzoleni a salutare l’avvio del match, scelta apprezzabile non fosse che la ForEnergy, guarda un po’, è in una serata di quelle e quando dopo 3’ il tabellone dice 14-7 Vigevano e 4/4 da tre punti di squadra, coach Sabbia decide che è il caso di cambiare. La scelta non spezza però il filo del discorso ducale: Vigevano ha un Boffini assatanato (14 punti e 5/5 dal campo in 10’) e il divario si allarga. I due triploni di Boffini per il 20-7 con 4’52” da giocare precedono la palla in post basso dove Verri banchetta per il 22-7. La supremazia ducale è imbarazzante e il solo Pedrini (16 punti nei primi due quarti, 21 alla fine) sembra in grado di reggere la sfida. La prima sirena, dopo un recupero di Minoli, saluta il 33-16 del 10’.

Nessuna novità nel secondo periodo. Coach Piazza predica attenzione difensiva, intanto in attacco i suoi sono una macchina da guerra ma quando Pizzighettone trova un paio di giocate consecutive il coach ci parla su: mancano 5’51” e Vigevano guida 42-22, tanto per dire. Al rientro i ducali trovano una tripla in transizione con Benzoni per il 45-22 che il pubblico saluta con un'ovazione che mina le fondamenta del “Basletta”. Si rivede la zona degli ospiti negli ultimi tre minuti della frazione ma senza che il ritmo dei padroni di casa accusi il minimo calo. I ducali alternano le conclusioni dal perimetro con i rifornimenti il post basso per Pavone e quando a 2’08” Benzoni va in lunetta per i due tiri liberi il tabellone dice 49-24. Pedrini trova una striscia di 5 punti consecutivi, poi Boffini ciuffa a 57” dalla sirena il 51-29 che Ferri ad un battito di ciglia dalla sirena dilata per il 53-31 del riposo lungo.

Tutto già visto nel terzo periodo in via Carducci. Vigevano ha già ampiamente messo le mani sulla vittoria ma, alla sua maniera, continua a giocare come se ci fosse ancora una partita, anche perché coach Piazza non è tipo da accontentarsi facilmente. Benzoni ciuffa i primi due punti del terzo periodo (55-31) poi anche una tripla. I ducali allargano il divario con le triple di Grugnetti e di Boffini. A 4’07 Pilotti trova canestro e fallo dopo essere stato magnificamente imbeccato al post basso per il 69-43 e prima della penultima sirena c’è anche un canestro di Bassi che taglia in due la difesa per il 71-48. Lo stop arriva con Vigevano in super-controllo (73-50).

Il quarto periodo, come è storia piuttosto ricorrente quest’anno in via Carducci, non ha più nulla da regalare alla partita, con Vigevano che continua a colpire con Verri, Pavone e poi Ferri che va a chiudere in contropiede per l’87-56 dopo un recupero di Bottacin: è lui che trova pure lo spazio per mettere a segno la tripla del 90-56. Un minuto dopo tocca a Bassi per il 93-59. In mezzo “Pizzi” prova a ridurre il divario ma i 9 punti concessi dicono come Vigevano anche dietro e a partita chiusa non conceda nemmeno un solo possesso facile agli avversari.

ForEnergy Vigevano - Mazzoleni Pizzighettone 93 - 59

ForEnergy Vigevano: Grugnetti 8, Boffini 24, Verri 10, Pilotti 10, Benzoni 17, Minoli 2, Ferri 6, Bassi 5, Bottacin 3, Pavone. All Piazza.

Mazzoleni Pizzighettone: Foti 17, Baggi 2, Manini, Gerli 4, Pedrini 21, Bertuzzi 3, Severgnini 6, Cipelletti 4, Baldrighi, Bolzoni, Roberti 2. All. Sabbia.

Parziali: 33-16; 53-31; 73-50.

Tiri liberi: Vigevano 5/7, Pizzighettone 7/13.

Umberto Zanichelli