Serie C - La Geonova Lucca travolge la Synergy Valdarno

03.02.2019 14:25 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 158 volte
Serie C - La Geonova Lucca travolge la Synergy Valdarno

Pronti via ed è la Synergy che immediatamente guadagna la lunetta per i primi due liberi, uno su due, Geonova che risponde con Zita da due.

Partita subito vivace con Price che impone la sua prestanza sotto canestro, per la Geonova è  Romano che con precisione chirurgica infila una delle sue belle triple, ai 5 minuti sul tabellone si legge 14/7

E’ una Geonova decisamente produttiva che concede poco agli ospiti se non qualche fallo che permette alla Synergy di non vedere i bianco/rossi scappare via.

Un antisportivo di Price manda ai liberi i padroni di casa, mentre la partita negli ultimi minuti del primo quarto diventa eccessivamente frammentata spezzando il ritmo della Geonova, favorendo invece il recupero degli ospiti che alla prima sirena si trovano a ridosso dei padroni di casa, 20/17 il parziale.

Il secondo quarto inizia sotto lo stesso comune denominatore, molte interruzioni che rallentano il gioco, una situazione che non permette ai ragazzi di Piazza di trovare la giusta fluidità di gioco, i migliori in campo ai 5 del secondo quarto risultano essere Pagni vero mattatore con 8 punti realizzati, invece per gli ospiti Trillò con 7

Pelucchini prova ad avvicinarsi con una tripla dall’angolo, alla quale risponde Tempestini con una sua tripla, ancora Tempestini su assist di Zita infila la sua seconda tripla ed è sempre lui che dopo appena 15 secondi mette la terza tripla consecutiva, proiettando la squadra sul più 13.

Pochi secondi di gioco ancora e le squadre andranno al riposo lungo, ma c’è ancora il tempo per la Synergy di affacciarsi in area e realizzare altri tre punti, 47/36 il parziale a fine primo tempo.

E’ la Synergy che apre i giochi nella ripresa, Dainelli e poi Trillò per quattro pesanti punti che la portano a meno sette, ma è un maestoso Pagni che ristabilisce le distanze, poi Romano da due e Tessitori da sotto per il più nove ed ancora Tessitori per il più undici.

La Geonova è tornata ad essere molto produttiva controllando bene il campo in tutti i suoi settori, allungando fino al più sedici a fine terzo quarto.

Ultimo quarto al Palatagliate segnato in avvio da un tecnico a cui fa seguito l’espulsione di Innocenti, situazione che manda in lunetta Tempestini, poi Tessitori e a seguire Barsanti da tre scavano un solco decisamente importante, a tre minuti dell’ultimo quarto il tabellone riporta un rotondo 75/56.

I maggiori artefici di questo vantaggio maturato sono, Tempestini con 22, Tessitori con 14 e Pagni con 12 , dalla sponda Synergy si distinguono Trillò con 17, Dainelli con 10 e Bartolozzi con 10. Ancora un espulsione tra le file della Synergy, questa volta è Price a dover lasciare il parquet e Pagni va ai liberi, ma i colpi di scena non finiscono, un doppio tecnico a Pelucchini lo costringono a lasciare anzitempo il campo e a recarsi negli spogliatoi.

Geonova che ormai dilaga su una Synergy in evidente difficoltà decimata dalle espulsioni e sotto di 25 punti a due minuti dalla sirena finale, coach Piazza dedica gli ultimi istanti di partita ai giovanissimi Celli e Redini.

I bianco/rossi archiviano la pratica Synergy con un ottimo risultato, dando seguito a quanto iniziato la sorsa settimana a San Vincenzo, 92/67 il finale.  

Geonova: Zita 8, Romano 9, Tempestini 24, Barsanti 8, Russo 2, Nesi 7, Puccinelli ne, Tessitori 14, Pagni 18, Redini M , Pierini 2, Celli. All. Piazza Vice Chiarello Ass Puschi

Synergy: Dainelli 12, Marchionni , Corsi , Resti T , Bartolozzi 12, Resti S , Pelucchini 6, Brandini 3, Innocenti 6, Ceccherini 5, Price 4, Trillò 19. All. Masini Vice Giuliana