Serie B - Nuovo arrivo per Sant’Antimo: Giovanni Gambarota alla corte di coach Enzo Patrizio

13.07.2019 00:02 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
Serie B - Nuovo arrivo per Sant’Antimo: Giovanni Gambarota alla corte di coach Enzo Patrizio

Altro giro, altro colpo per la P.S.A., che è orgogliosa di annunciare l’arrivo a Sant’Antimo di Giovanni Gambarota, guardia classe 1989 (190 cm di altezza) che affiancherà Luca Izzo e Tommaso Carnovali nel back-court della neopromossa campana.
Gambarota, giocatore di stazza capace di incidere sia in attacco che in difesa, è reduce dalla sua migliore stagione in carriera iniziata a Battipaglia (7 partite, 15 punti e 6.5 rimbalzi di media) e completata a Capo d’Orlando, guidata verso la salvezza diretta con 12.4 punti, 4 rimbalzi e 2 assist. In precedenza la sua carriera si era sviluppata interamente nella regione natia, la Puglia: prima a Barletta, nella sua città, dove aveva prodotto una stagione da 14.7 punti in Serie C nel 2012-13, poi a Bisceglie, dove ha giocato in B tra il 2013 e il 2016 (8.7 punti e 4.7 rimbalzi nell’ultima annata in maglia Ambrosia) e quindi a Cerignola, dove ha chiuso il campionato 2017-18 con 10.2 punti (43% dall’arco) 4 rimbalzi e 2.3 assist.

“Sono davvero felice della scelta che ho fatto e dell’opportunità che avrò – dice Gambarota – contento per la piazza, per l’entusiasmo, per la squadra che si sta delineando e che mi piace molto e per la fiducia che ho sentito da subito attorno a me, in particolare dall’allenatore. Sono davvero carico per la prossima stagione a Sant’Antimo. La possibilità che la Puglia sia aggregata al nostro Girone? Per me rappresenterebbe senz’altro uno stimolo ulteriore, sono piazze che conosco bene e in cui sarà bellissimo giocare”.

“Si tratta di un giocatore che abbiamo fortemente voluto, tutti, sin da quando abbiamo approcciato il mercato – dice soddisfatto coach Enzo Patrizio -. Riteniamo che abbia le caratteristiche giuste, quelle che cercavamo per il ruolo. Giovanni è un equilibratore, la netto delle buonissime capacità individuali sa esaltare molto bene le peculiarità dei suoi compagni di squadra”.