Serie B - La Mastria Catanzaro si impone nel derby con la Viola Reggio Calabria

25.01.2021 09:29 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
Serie B - La Mastria Catanzaro si impone nel derby con la Viola Reggio Calabria

Una grandissima Mastria fa suo il derby di Calabria trionfando sulla mai doma Pallacanestro Viola e rilanciandosi pienamente in campionato dove, grazie ai due punti appena ottenuti, aggancia in classifica proprio i cugini di Reggio.

L’Academy, dunque, riesce ad avere la meglio su quella che è, per tradizione, una delle realtà più importanti della regione ottenendo così un successo nel derby che per troppo tempo era sfumato alle compagini del capoluogo e spostando in questa serata i riflettori del basket calabrese sulla “città dei tre colli”.

Ci si aspettava un match emozionante e bellissimo sul parquet del PalaPulerà e così è stato con le due formazioni capaci di dare vita ad una delle sfide più belle viste finora in tutto il campionato.

Rispetto all’ultima partita del girone d’andata sono tante le novità in casa Academy dove fa il suo esordio da capo allenatore Fabrizio Tunno che può contare su tutto il roster della Mastria dato il rientro del lungo Tomasello che viene inserito subito nello starting five insieme a Cucco, Petronella, Moretti e Morciano.

Bolignano risponde con Barrile, Roveda, Gobbato, Genovese e Fall.

Nonostante i pochi giorni a disposizione, i giocatori giallorossi rispondono subito bene alle indicazioni di Coach Tunno il quale diventa di fatto il sesto uomo in campo attraverso le sue direttive e la sua grinta.

La Viola rimane evidentemente scossa dalla partenza di Catanzaro che apre le danze con la bomba di Morciano (15 PT) e continua a colpire con i canestri di Moretti e dei lunghi Tomasello e Gaetano concludendo il primo quarto in vantaggio sul parziale di 24 a 14.

Nei secondi dieci minuti di gara la situazione non cambia con i locali pronti a far male alla difesa della Viola la quale non riesce ad arginare l’energia della Mastria che trova minuti e punti importanti da tutti i giocatori in uscita dalla panchina.

La tripla di Battaglia (20 PT) chiude uno splendido primo tempo dove, oltre che il punteggio (+13), ciò che fa maggiormente piacere è la voglia di lottare e la solidità difensiva della squadra che concede in 20 minuti appena 27 punti ad un avversario comunque pericoloso come quello dello stretto, dimostrando di possedere tutte quelle qualità che non avevamo avuto modo di vedere fino in fondo nella prima parte di stagione.

Nel terzo periodo le formazioni si colpiscono come due pugili al centro del ring.

Proprio in questo momento del match i pochi fortunati presenti assistono a grandi giocate offensive da un lato e dall’altro dove, per la Mastria, emerge Petronella.

Il classe 2002 mostra tutto il suo repertorio offensivo colpendo sia da vicino, sfruttando le sue grandi doti fisiche, sia da oltre l’arco dei 6,75 dimostrandosi una vera e propria spina nel fianco dei reggini che non possono coprire tutte le “bocche da fuoco” giallorosse.

Nonostante il tabellone segni 61-46 al termine del terzo quarto, quello che va in scena al PalaPulerà è un vero e proprio finale thrilling.

La Viola non molla e pian piano sfrutta il calo di tensione della Mastria riuscendo addirittura ad arrivare al pari quando mancano meno di tre minuti allo scadere.

Proprio qui si vede ancora una volta il carattere e la determinazione dei catanzaresi che non si scompongono e trovano prima un canestro fondamentale da tre di Petronella (13 PT) e poi le conclusioni da vicino di Cucco e Tomasello che lanciano l’Academy verso la vittoria.

Il riassunto della gara, però, non può descrivere pienamente la grande prova dei ragazzi di Coach Tunno che hanno dominato il derby dal 1’ fino al 30’ per poi essere capaci di soffrire, non mollare e vincere.

Per Catanzaro il prossimo impegno sarà sul difficile campo di Ruvo al quale si affaccia con rinnovata grinta e determinazione, sicuri che il vero campionato della Mastria inizia da questa grande vittoria.

Mastria Sport Academy – Pallacanestro Viola (24-14 / 40-27 / 61-46 /73-69)

Mastria Sport Academy: Battaglia 20, Morciano 15, Cucco 7, Moretti 6, Gaetano 4. Tomasello 6, Tchintcharauli, Petronella 13, Procopio 2, Miljanic n.e., Mastria n.e., Scianaro n.e.

Pallacanestro Viola: Genovese 28, Fall 4, Barrile 9, Roveda 13, Gobbato 13, Prunotto 2, Centofanti, Mascherpa n.e., Frascati n.e., Romeo n.e.