Serie B - La Bakery Piacenza in viaggio verso Rimini

16.12.2017 13:01 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 75 volte
Serie B - La Bakery Piacenza in viaggio verso Rimini

La Bakery è pronta a mettersi in viaggio per Rimini. La formazione biancorossa, con il record di 11 vittorie e 2 sconfitte ha sul suo cammino ancora due squadre romagnole (Rimini e poi Lugo), che dovrà affrontare nel miglior modo possibile, per provare a raggiungere la qualificazione alla Coppa Italia. A tutto campo parla di Nico Stanic, che parte dalla vittoria su Padova.

“Contro Padova abbiamo subito psicologicamente il colpo della sconfitta di Forlì, infatti nel primo tempo siamo stati un po' molli a livello mentale e gli abbiamo concesso tanti rimbalzi in attacco che di fatto li hanno tenuti in partita. Il problema è stato tutto nel rilassamento che abbiamo avuto a Forlì, dopo la bella vittoria in casa di 2 settimane fa”.

Uno dei tre italo argentini della Bakery parla anche della chiusura della seconda settimana da 3 impegni, con 2 vittorie e 1 sconfitta.

“Dal punto di vista fisico la settimana è andata benissimo. In tutte e tre le partite abbiamo giocato degli ottimi ultimi periodi, rimontando sempre i nostri avversari. La partita contro Cento è l'esempio perfetto, con Padova il discorso riguarda soprattutto il secondo tempo, mentre con Forlì nel quarto periodo abbiamo provato a rimontare ma poi sono stati bravi loro a chiudere il match. La parte fisica non è un problema, mentre dobbiamo lavorare sulla parte mentale, in particolar modo sulla difesa. Darci una mano e essere più uniti sono i concetti chiave”

Infine l'ultimo commento del numero 7 biancorosso riguarda l'avversario di domenica: l' NTS Informatica Rimini.

“Con Rimini è molto importante, perché come al solito la pressione sarà tutta su di noi. Loro hanno poco da perdere e tanto da guadagnare, quindi saranno mentalmente più rilassati e di conseguenza più carichi. Noi però dobbiamo solo pensare a vincere senza guardare la forma, tanto più il contenuto, per poi ricaricare le pile durante le feste natalizie. La Coppa Italia è importante perché ci saranno squadre di altissimo livello, con grandi ambizioni e poi perché arriva a breve distanza dai playoff e quindi potrà dirci anche indicazioni importanti”.