Serie B - Baltur Cento "Vietato sottovalutare Reggio Emilia"

16.12.2017 12:32 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 86 volte
Serie B - Baltur Cento "Vietato sottovalutare Reggio Emilia"

La sconfitta rimediata dalla Baltur sul campo di Piacenza è già acqua passata: le successive affermazioni ai danni di Palermo e Rimini, infatti, hanno riconsegnato ai bianco/rossi la testa della classifica e la qualificazione per le “Final Eight” di Coppa Italia con due turni di anticipo rispetto alla fine del girone di andata.

 

Coach Benedetto, con Rimini è arrivata un’altra vittoria, al termine di una partita in cui si è vista una Baltur a due facce: cinica e spietata all’inizio e alla fine, ma lenta e impacciata nelle due frazioni centrali. Come giudica, la prova della sua squadra?

«Abbiamo senz’altro avuto un buon approccio alla gara, poi siamo andati in rotazione e lì sono iniziate le difficoltà. Abbiamo consentito loro di rientrare in partita e questo fatto ha condizionato anche l’andamento di un terzo quarto in cui ci siamo fatti riprendere e sorpassare. Poi, fortunatamente, ci siamo rimessi a giocare e abbiamo portato a casa altri due punti, che ci consentono di consolidare il primo posto in classifica. La vittoria di Desio su Lecco ci permette inoltre di ottenere il primo traguardo parziale stagionale: la qualificazione per le “Final Eight” di Coppa Italia. Certamente si tratta di un premio al lavoro sin qui svolto ma, centrato questo obiettivo, siamo già concentrati nel tentativo di conseguirne un altro: quello di concludere al primo posto il girone di andata. Per fare ciò, non abbiamo alternative: dobbiamo battere Reggio Emilia prima e Lecco poi.».

 

A proposito di Reggio Emilia, che partita si aspetta?

«Affronteremo una squadra che, dopo una stagione conclusa ai play-off, ha perso alcuni dei suoi interpreti più importanti e attualmente si trova in lotta per la permanenza in categoria. Avendo cambiato recentemente la guida tecnica sta ancora metabolizzando il nuovo sistema di gioco ma si presenta a questa partita con forti motivazioni, arrivando da una sconfitta maturata in volata e dopo un tempo supplementare sul campo di una diretta concorrente, e ben sapendo che buona parte delle sue fortune passeranno dal campo amico. Noi saremo ancora una volta privi di un giocatore in rotazione perché Piunti, che ha già saltato Palermo e Rimini, non ci sarà neanche a Scandiano e quindi non saremo al completo, un evento verificatosi in ben otto delle prime quattordici giornate. Resto ottimista perché abbiamo profondità e qualità ma non posso fare a meno di sottolineare questo dato di fatto, che ci impedisce di sottovalutare questo impegno, al di là della forza degli avversari e del fatto che niente è mai scontato, soprattutto in trasferta.».