Serie B - All Food, Firenze ancora imbattuta. A San Marcellino cede anche Milano

19.02.2018 17:52 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 202 volte
Serie B - All Food, Firenze ancora imbattuta. A San Marcellino cede anche Milano

A San Marcellino non si passa. Domenica sera la All Food Fiorentina Basket ha battuto Superflavor Milano imponendosi per 80-62 e aggiudicandosi nettamente un importante scontro diretto ai vertici della classifica.

Grande soddisfazione per il tecnico Andrea Niccolai: “Abbiamo molto rispetto di una squadra forte e talentuosa come Milano, sappiamo di quali giocate sono capaci, ma siamo stati bravi a limitarli. Soprattutto in difesa abbiamo concesso poco, i ragazzi sono stati bravi a mettere in campo tutto quello che avevamo preparato. In attacco non abbiamo tirato con percentuali ottimali, ma nonostante questo abbiamo vinto con autorità e personalità. Una vittoria come questa dà continuità alla nostra stagione e ci mantiene a livelli altissimi; è una grande soddisfazione per la società, per lo staff e per tutti i giocatori, ribaltare le aspettative  e dimostrare che con il lavoro si può moltiplicare il valore della squadra”.

E il percorso per la partita di domenica non è stato semplice, complici gli acciacchi. “Ci siamo allenati bene  - prosegue Niccolai -  anche se anche questa settimana eravamo cortissimi numericamente. Erkmaa, che speriamo di recuperare per la Coppa Italia, fuori per un brutto ematoma ad una coscia ed Alessandro Grande non si è allenato fino a venerdÌ. Dobbiamo ringraziare lo staff medico e il dottor Giuliattini che sono riusciti a rimetterlo in forma con grande efficacia”.

Contro Milano è stata comunque una bella vittoria di squadra, come sottolinea il coach viola, “con un grande contributo da parte di tutti. Anche di chi ha fatto un lavoro meno appariscente, che non sempre viene notato dal pubblico. Io so bene, invece, cosa hanno fatto i ragazzi, quale sia stato l'apporto dato da Lucarelli, Ondo Mengue, De Leone in aspetti importantissimi del nostro gioco. Dettagli fondamentali per essere consistenti e vincere le partite. Tutti i ragazzi sono encomiabili nell’applicazione quotidiana, si lasciano allenare con grande professionalità e meritano di essere seguiti da Firenze con sempre maggior trasporto”.

Sugli spalti di San Marcellino, domenica sera, è stato importante e rumoroso anche l'apporto del pubblico. “Ci aspettavamo una presenza più massiccia per una partita così importante, ma probabilmente la Finale di Coppa Italia al Mandela ci ha penalizzato. Chi è venuto a San Marcellino si è divertito e ci ha aiutato molto, ringraziamo chi ci ha dato fiducia, in speciale modo il tifo organizzato della Brigata Gigliata e del gruppo Poche Presenze che ci stanno dando una grande spinta” aggiunge Niccolai.

Dopo la vittoria su Omegna, il successo su Milano conferma che la trasferta a Firenze resta un ostacolo difficile per tutte le squadre. “In casa – conclude il coach – abbiamo fatto un percorso netto, e anche in trasferta abbiamo un record importante, con sei vittorie, che sono tante. Sarebbe irreale e presuntuoso pensare di non perdere mai, sopratutto nel girone di ritorno, andando a giocare su campi difficili. L’importante è essere stati sempre competitivi, anche nelle sconfitte, un elemento che ci ha dato comunque autostima e fiducia”.