A2 - Stasera l'anticipo tra Hertz Cagliari e Gsa Udine

01.12.2018 11:00 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 296 volte
A2 - Stasera l'anticipo tra Hertz Cagliari e Gsa Udine

Stasera alle ore 20:30 si gioca l'anticipo del girone Est di serie A2 tra Hertz Cagliari e Gsa Udine. Situazione infermeria per i due club: indisponibile nelle fila di Cagliari il giovane Ezio Gallizzi, impegnato nel torneo Under 18 Next Generation Cup con la rappresentativa della Dinamo Sassari; per Udine Trevis Simpson (distorsione alla caviglia) e Francesco Pellegrino (lombalgia) sono partiti con la squadra dopo avere svolto parte dell’allenamento di giovedì dando buone risposte allo staff medico.

Alessandro Iacozza (allenatore) - “Vorrei prima di tutto spendere due parole per Riccardo Paolini, una persona di grande spessore oltre che un allenatore preparato, esperto e capace di ottenere sempre il meglio dai giocatori a disposizione. Una persona che ha lasciato un bellissimo ricordo dovunque sia andato e lo stesso ha fatto qui a Cagliari. Anche per questo è stato la prima persona che ho chiamato quando mi è stata proposta la panchina, la prima persona dalla quale ho ricevuto un incoraggiamento sincero. Prendo tra le mani una eredità importante che accolgo con profondo senso del dovere e la massima voglia di far bene. I nostri prossimi avversari sono i friulani della GSA Udine, squadra che ha 10 punti in classifica e che è reduce da una sconfitta a Jesi dopo aver vinto quattro partite consecutive. Il roster si compone di 10 giocatori tra i quali spiccano i due USA Simpson e Powell, oltre ad un gruppo di giocatori esperti come Cortese, Pinton e giovani di grande futuro. In panchina Demis Cavina, uno dei migliori allenatori dell’intera A2, con il quale ho avuto il piacere di poter lavorare a Veroli. Noi veniamo da una buona ed intensa settimana di lavoro. Il gruppo ha dimostrato buona lena e tanta voglia di dimostrare di poter competere in questo difficilissimo campionato. Siamo consapevoli che arrivati a questo punto ciò che conta veramente è la capacità di dimostrare in campo quanto di buono facciamo in settimana”.

Demis Cavina (allenatore) - “Abbiamo analizzato tutti insieme il quarto periodo dell’ultima partita che non è stato all’altezza, specialmente in fase difensiva. È proprio dalla difesa che dobbiamo ripartire per approcciare nel migliore dei modi la prossima trasferta perché siamo tutti consapevoli che le nette vittorie dell’ultimo mese sono nate in quella metà campo. La nostra squadra è stata costruita per correre ed il contropiede può nascere solo se lavoriamo duramente nella nostra metà campo. Daremo il massimo per proseguire il nostro cammino e regalare una gioia ai nostri tifosi del Settore D che seguiranno in massa la squadra anche nella trasferta più lunga della stagione”.