A2 - L'Assigeco Piacenza cade in casa contro la Tramec Cento

02.05.2021 21:32 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
A2 - L'Assigeco Piacenza cade in casa contro la Tramec Cento

L’Assigeco esce sconfitta per la terza volta consecutiva in questo girone azzurro arrendendosi per 78-63 alla Tramec Cento di un sontuoso Peric da 27 punti. Ai biancorossoblu non sono bastati i 20 di McDuffie e i 13 di Guariglia. Le possibilità di qualificazione ai playoff sono ora appese ad un filo: per tenere viva la speranza bisognerà vincere di almeno 8 lunghezze al PalaCarrara di Pistoia e poi attendere l’evoluzione degli ultimi match.

LA CRONACA – Peric si rende protagonista sin dalla palla a due mettendo a segno 11 dei 13 punti iniziali, dominando sia nel pitturato, sia da oltre l’arco. L’Assigeco si mantiene a galla grazie alla precisione ai tiri liberi, ma una sfuriata di Moreno a fine primo quarto permette a Berti di segnare due canestri consecutivi per il 23-19 ospite. Nel secondo periodo gli uomini di Salieri provano a risalire la china con Guariglia, ma dopo essere arrivati fino al -1 (31-32) mancano il colpo del sorpasso e subiscono un tremendo parziale di 14-3 che consente a Cento di chiudere avanti il primo tempo di 12 lunghezze. Piacenza rientra dagli spogliatoi senza verve, sbaglia 6 conclusioni consecutive e allora gli ospiti ne approfittano per volare a +20 (36-56), mettendo l’Assigeco spalle al muro. Cesana e Poggi provano a suonare la carica nel quarto finale, riportando i compagni fino al -11 (55-66), ma i rientri in campo di Peric e Moreno chiudono una partita che la Tramec ha condotto praticamente dall’inizio alla fine

MOMENTO CHIAVE – Il parziale di 10-2 con cui la Tramec Cento ha aperto il terzo quarto. Da lì Piacenza non è più riuscita a risalire.

PROTAGONISTI BIANCOROSSOBLU – Markis McDuffie nonostante una partita poco lucida chiude comunque a 20 punti e 8 rimbalzi con il 50% dal campo. Buone le prove anche di Guariglia (13 punti) e di Giovanni Poggi, l’ultimo a mollare.

STATISTICHE BIANCOROSSOBLU – Piacenza paga una serata storta da oltre l’arco in cui infila solo 4 triple su 23 tentativi. Il conto dei rimbalzi premia ancora gli ospiti, che ne catturano 45 a fronte dei 36 biancorossoblu, mentre rimane la buona prestazione ai liberi, con 21 centri su 28 tentativi. Basso anche il conto degli assist (13), mentre Cento ne smazza 20 di cui ben 15 nel solo primo tempo. Eloquente infine il 44-28 con cui gli ospiti vincono il confronto dei punti in area.

IL DOPO PARTITA – “Cento è riuscita ad essere più aggressiva di noi – commenta coach Stefano Salieri – soprattutto nei periodi centrali del match. Sono stati determinati e hanno portato a casa il risultato. Mi spiace onestamente che dopo una stagione in cui l’obiettivo di partenza è stato raggiunto con largo anticipo, abbiamo messo in campo in questa partita una prestazione che sicuramente macchia un po’ quello che abbiamo fatto nel corso dell’anno. Ovviamente essendo io l’allenatore me ne assumo piena responsabilità”.

ASSIGECO PIACENZA-TRAMEC CENTO 63-78

(19-23, 15-23, 10-18, 19-14)

PIACENZA: Voltolini ne, Poggi 7, Molinaro, Formenti 3, Carberry 5, McDuffie 20, Gajic, Massone, Guariglia 13, Cesana 9, Jelic ne, Sabatini 6. All. Salieri

PISTOIA: Jurkatamm 10, Peric 27, Fallucca 3, Roncarati ne, Ranuzzi, Berti 4, Leonzio 5, Petrovic 15, Gasparin 8, Moreno 4, Cotton 2. All. Mecacci.