A2 - Coppa Italia, per Biella ottima la prima: Udine KO, è semifinale con Tortona!

02.03.2018 19:11 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 284 volte
A2 - Coppa Italia, per Biella ottima la prima: Udine KO, è semifinale con Tortona!

 

Biella, ottima la prima: Udine KO, è semifinale con Tortona!

Esordio vincente per Pallacanestro Biella alla Final Eight di Coppa Italia di Serie A2. Sui legni dell'UBI Banca Sport Center di Jesi, i ragazzi di coach Michele Carrea timbrano con una prestazione di grande orgoglio e determinazione, e accuratezza tattica, il successo contro l'Apu G.S.A. Udine e si qualificano in semifinale. Nella prima parte del tabellone Biella segue Tortona – vittoriosa nel match delle 13.15 contro Trieste – per l'onore del girone Ovest. Domani sera (ore 18.00) sarà derbissimo. Appuntamento sugli spalti del palasport pesino e davanti alla tv, in chiaro, su Sportitalia.

Primo quarto. Rossoblù in campo con Ferguson, Chiarastella, Bowers, Uglietti e Tessitori, friulani schierati alla palla a due con Dyker, Veideman, l'ex Raspino, Pellegrino e Diop. Biella scatta avanti con due missili dalla lunga di Tessitori e Bowers e tiene fino a un minuto dalla prima pausa il comando del match. Dalle parti di coach Lardo, fino al 9-6 realizza solamente Pellegrino. Dopo un 4-0 a favore dei bianconeri Uglietti porta a casa due canestri, Udine tiene con Dykes e accorcia fino a trovare il contatto a un soffio dal 10° a quota 15. Il quarto termina 17 pari.

Secondo quarto. Avvio di periodo nel segno di Wheatle, autore di tre canestri nei primi quattro minuti. Le squadre lottano alla pari, Biella fugge con le triple di Luca Pollone, Sgobba e Ferguson, Udine si affida ai punti di Bushati e Ferrari: al 15° i lanieri sono avanti 34-30. La risposta dei bianconeri non si fa attendere: 4-0 firmato Raspino-Bushati e timeout prenotato da coach Carrea. Al rientro Uglietti infila da oltre l'arco, Ferguson lo imita poco dopo e in un amen i rossoblù replicano alla rimonta friulana. Ma Udine è team ostico e non perde occasione per dimostrarlo: incassato il colpo gli avversari timbrano un nuovo break e questa volta la parentesi vale sei punti (con tripla e supplementare) e annulla tutto il parziale biellese. A un amen dal gong Ferguson dal pitturato riporta i suoi avanti di +1: 41-40.

Terzo quarto. Parità assoluta anche superato l'intervallo. Diop risponde prima a Uglietti e poi a Ferguson (tripla per il capitano): 45-45. A seguire, con un break firmato Pellegrino e Dykes, Udine sfrutta alcune disattenzioni dei lanieri e allunga lo score a +4. Minuto per coach Carrea. Al 25° apprensione per Albano Chiarastella, a terra dolorante alla caviglia sinistra a seguito di uno scontro di gioco: Alba lascia il campo e al suo posto entra Carl Wheatle (difficilmente l'ex Agrigento sarà del match domani con Tortona). Udine difende con le unghie e con i denti, Biella non demorde e si riporta a -1 con Bowers dalla lunga: 50-51. Con l'inerzia a favore, i rossoblù - che beneficiano anche di un secondo giro in lunetta (e possesso a seguire) per tecnico fischiato a coach Lardo – riprendono tra le mani il timone e scattano a 54-51. Nell'ultimo minuto smuovono Uglietti, Mortellaro in lunetta e Ferguson: alla mezz'ora 58-52.

Ultimo quarto. Con Wheatle in penetrazione Biella scatta a +8, poi dalla parte opposta del campo Veideman fa bottino pieno dalla linea dei liberi: 60-54. Dykes accorcia dall'angolo ma Wheatle è in gran spolvero e da lontanissimo replica ad armi pari. Doppia tripla per Carlitos e rossoblù che firmano il nuovo +8. Il momento è caldo, la fase decisiva: Bowers fa uno su due dalla lunetta, 68-59, Diop porta a casa due punti, subisce il fallo ma sbaglia la parabola aggiuntiva. Ferguson fa centro dall'area, Bowers dalla lunga e Biella fugge a +10. Con quattro minuti a cronometro la partita però è ancora tutta da giocare. I bianconeri lo sanno benissimo e non mollano un centimetro: si tengono a galla e con Bushati, Diop e Pellegrino ritornano a un possesso di svantaggio, 73-70. Il finale si decide sul filo del rasoio: Diop accorcia dal pitturato, Ferguon infila un libero, Bushati la sua quarta bomba del match, poi ancora il capitano rossoblù in penetrazione riporta Biella a +3. Quarantacinque secondi a cronometro. Nello sprint finale Biella mette l'impronta definitiva al match. È decisiva. Sull'80-75 Udine commette doppio palleggio, è in bonus e nel possesso a seguire manda Ferguson ancora in lunetta: il capitano non sbaglia un colpo, 82-75. Pallacanestro Biella e la sua Città sono in semifinale. Con Tortona, derby tutto piemontese. Palla a due domani alle ore 18.00. Ed emozioni in diretta tv su Sportitalia.

TABELLINI