LBA - Playoff gara 1: Olimpia Milano strabordante sull'Aquila Trento (1-0)

13.05.2021 19:14 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
LBA - Playoff gara 1: Olimpia Milano strabordante sull'Aquila Trento (1-0)

AX Armani Exchange Milano e Dolomiti Energia Trentino aprono i Play-off 2021 di LBA UnipolSai.

DIRETTA TESTUALE DALLE 17:30 SU QUESTA PAGINA.

Milano ha chiuso la stagione regolare in prima posizione con un record di 22 vittorie e 6 sconfitte. Dall'altra parte Trento ha centrato i playoff all'ultima giornata, con una vittoria sulla Virtus Bologna.

______________

DICHIARAZIONI PREPARTITA

Ettore Messina (allenatore Milano): “Giochiamo contro un avversario che ha prodotto una seconda parte di stagione molto buona, che gioca con grande aggressività in difesa, con fisicità a rimbalzo e ha giocatori che in attacco da Gary Browne in poi, sono capaci di creare situazione favorevoli con l’uno contro uno... (continua a leggere)".

Emanuele Molin (allenatore Trento): "Ribadisco i complimenti alla squadra e a tutto il club per aver raggiunto questi playoff, quello che fino a un paio di mesi fa era un sogno si è materializzato grazie al lavoro di tutti... (continua a leggere)"

1Q - Per problemi tecnici intervenuti al Mediolanum Forum siamo in grado di darvi solo dei parziali nei primi minuti. Ritmi sostenuti dalla palla a due, 4-2 per Milano dopo 2'. 2-8 il break di Trento con le bombe di Morgan e Browne 6-10, un libero di Delaney e la tripla di Shields pareggiano dopo 4'. Maye e Williams strappano uno 0-4, Olimpia rincorre con cinque punti di Punter intervallati dalla tripla di Browne 15-17 al 6'. La tripla di Delaney vale il sorpasso entrando nel 7'. bonus esaurito per Trento, liberi di Rodriguez con 2'18" 20-17 (parziale 8-0), ma Sanders perviene al pareggio. Al 9' riparte Milano con Datome e Biligha, timeout Molin. Datome ne aggiunge due 26-20 al 10'. (7/10 da tre Olimpia).

2Q - Morgan accorcia con una pregevole azione personale, le difese si fanno tignose ma con 8'42" Datome piazza la tripla 29-22. Lunga azione della Dolomiti Energia da cui arrivano tre liberi per Forray con 7'39" 3/3. Browne ne aggiunge uno, si lotta sui palloni anche da terra. Hines fa +5 al 14', timeout Trento. Virata vincente per JaCorey Williams, vanificata poi dal terzo fallo di Browne che per Shields vale un gioco da tre punti con 6'. Maye è pronto a replicare, Hines a segno da rimbalzo offensivo al 15'. L'Aquila sporca le medie da tre punti, Moraschini la punisce 38-30 con 3'30". Williams chiude un alley-oop spettacolare lanciato da Sanders, ma Shields e Moraschini da tre fanno +12 con 2'10". L'italiano timbra il suo buon momento con due liberi. 2/2 anche per Morgan con 1'31". Timeout Messina con 20 secondi, Leday si aggiunge al tabellino con una bomba 49-34 al 20'.

3Q - Leday dopo 30 secondi a segno in contropiede. Terzo fallo di Delaney, ma dopo il terzo di Punter 1/2 di Sanders che muove il tabellino ospite dopo quasi 4' 51-35. Bimane di Hines con 7'30", Shields ne aggiunge altri due, Milano dilaga a +20. Williams schiaccia in tap-in con 6'35", ma Rodriguez mette la tripla e Shields va sul +23 al 25'. 2/2 di Kelvin Martin, tuttavia l'Armani ha facilità ad andare a canestro con Datome. Ma la Dolomiti Energia lotta minibreak con Browne e Forray; con 3'08" 2/2 di Biligha 64-43. L'ex Venezia poi schiaccia sull'invito di Rodriguez, Molin chiama timeout. Milano non concede tregua agli avversari; ma per una volta dopo Brooks segna Ladurner 68-45 con 2' sul cronometro. 2/2 di Browne, ma non c'è continuità in difesa dove si cocnede il 2/2 in lunetta a Biligha. Un libero di Forray con 1'11", poi Moraschini da due trova la tripla di Morgan 72-51 al 30'.

4Q - Mezzanotte apre le ostilità nell'ultimo quarto e la persa di Shields spinge Messina a un timeout di concentrazione. Sulla tripla fallita da Forray, Shields da tre si fa perdonare dal coach 75-53 (9/14 dell'Armani al momento). Il 12/26 da sotto di Trento spiega le difficoltà di entrare in area, l'esito non sembra poter essere messo in discussione. Hines mette due punti nei 3'40", con Conti a firmare il 77-55 al 36'. Incidente per Shields, che torna zoppicando in panchina. Le triple di Leday e Punter scavano un solco anche maggiore; Punter si ripete 86-57 imitato però da Browne. Si entra nell'ultimo minuto sull' 88-60 di una gara che non ha più storia da raccontare. 

Il commento: tra 24 ore gara2. L'Aquila può solo resettare stanotte e pensare a come procurarsi migliori tiri sulla pressione fisica di una Olimpia che oggi pomeriggio non ha presentato punti deboli.

Olimpia Milano - Aquila Trento 88-62. Boxscore: 16 Shields, 13 Punter, 12 Hines, 9 Datome e Moraschini, 8 Biligha e Leday, 5 Rodriguez, 4 Delaney, 2 Wojciechowski e Brooks per Milano; 16 Browne, 12 Williams, 10 Morgan, 6 Forray, 4 Sanders, Maye e Ladurner, 2 Conti, Martin e Mezzanotte per Trento.