Derby del sud: La Sidigas la spunta nel finale

06.01.2019 00:12 di Dario Recchia  articolo letto 1134 volte
Derby del sud: La Sidigas la spunta nel finale

La Sidigas Avellino espugna anche il campo dell’Happy Casa Brindisi continuando nella striscia positiva e accaparrandosi la seconda piazza provvisoria in attesa delle partite di domani. 
Una partita intensa e dura fisicamente con le due squadre che si sono spesso superate nel punteggio non riuscendo mai a dare il break decisivo. Brindisi, dopo la scoppiettante vittoria di Trieste, non si è ripetuta in attacco sugli stessi livelli con troppi giocatori che hanno tirato con percentuali disastrose. Il 6/28 finale dalla linea dei tre punti ha condizionato pesantemente l’esito del match con Moraschini, Rush e Gaffney che hanno prodotto poco offensivamente e, nell’ultimo quarto, ci si è affidati solo ad un volenteroso Banks (24 punti e top scorer di giornata). Per gli irpini bene Green nel secondo periodo, Young con 8 punti e 10 rimbalzi e il solito Sikes che però ha brillato a strappi.
I viaggianti, nel primo periodo, partono meglio e dopo quattro minuti sono avanti per 4-12 costringendo coach Vitucci al minuto di sospensione. Young con due falli dopo sei minuti penalizza gli ospiti già con rotazioni ridotte e Brindisi ne approfitta per ritornare sotto nel punteggio con dei buoni p& r chiusi da Wojciechowski e Gaffney. La Sidigas utilizza spesso la difesa a zona chiudendo il pitturato con Nichols e Green ma Banks e Chappell con due veloci contropiedi (16 le palle perse degli avellinesi) portano i locali avanti nel punteggio per la prima volta (19-16 ). Sikes, con tre conclusioni consecutive, spinge i suoi in avanti di tre possessi (21-28) ma Zanelli, con un canestro dai 6.75 più fallo riporta la partita sul 27-29. L’Happy Casa difende meglio e si vede: Brown ruba palla e si invola a schiacciare subendo fallo (35-31) mentre il pubblico sugli spalti si esalta. Caleb Green, in ombra per 20 minuti, con il suo enorme talento, si costruisce un canestro sul finale mandando tutti al riposo lungo sul 39-36.

 

 

Avellino esce meglio dagli spogliatoi con Nichols che impatta da tre punti (39 -39) mentre Brindisi per quasi 4 minuti non trova mai la via del canestro. Banks, in sospensione, fa 42-41 con Filloy che, sull’altra sponda realizza il 44-45 a metà tempo. Il capitano biancoazzurro va in striscia e regala 5 punti di seguito che significano il + 6 (51-45) al settimo minuto. Ma è il solito Green, con due triple, che rimette a posto le cose regalando il 53 pari alla fine del periodo.
Anche l’ultimo quarto vive di tanti errori e tanto equilibrio.  Nessuna delle due squadre riesce a prendere ritmo in attacco e le difese provano a fare la voce grossa. Zanelli con due giocate porta il punteggio sul 62-60 mentre Filloy ricuce sul 65-64. Sikes, da sotto, rimette un punto di vantaggio per i suoi (65-66) mentre per Brindisi è il solo Banks che sembra essere il più lucido in campo. Moraschini sbaglia una tripla importante e Filloy , dalla lunetta realizza il 65-69. Quando le speranze per Brindisi sembrano essere svanite, il solito Banks, da tre punti ridà il – 1 (68-69) a 14 secondi dalla fine. Nichols, dopo il fallo subito, ne mette solo uno dalla linea della carità regalando all’Happy Casa il tiro della vittoria. Il solito Banks ci prova allo scadere ma il suo tiro viene sputato dal ferro. Termina l’incontro 68-70 con gli  avellinesi quasi increduli per questa importante vittoria esterna. Brindisi recrimina per l’occasione persa e aspetta la conferma dell’ufficialità di Walker, ex Treviso, che già lunedì  potrebbe essere annunciato. E le speranze per un posto nelle final eight di Coppa Italia che passano dalla decisiva trasferta della prossima settimana a Trento.

Happy Casa Brindisi – Sidigas Avellino 68-70 ((15-16, 24-20, 14-17, 15-17)

Brindisi: Banks 24, Brown 8, Rush 2, Gaffney 4, Zanelli 9, Guido n.e., Moraschini 3, Cazzolato n.e., Wojciechowski 4, Chappell 14, Taddeo n.e. All. Vitucci

Avellino: Young 8, Green 18, Nichols 16, Guariglia n.e., Filloy 7, Campani 2, Campogrande 0, D’Ercole 3, Sykes 16, Spizzichini 0. All. Vucinic

Arbitri: Lo Guzzo, Baldini, Boninsegna

Foto: studio Tasco