Luci e ombre del "Boxing Day" applicato allo sport italiano in questo Natale

31.12.2018 12:52 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 699 volte
Luci e ombre del "Boxing Day" applicato allo sport italiano in questo Natale

Una voce sportiva - soprattutto per il calcio - conosciuta nel Trentino Alto Adige, come Valentino Beccari, ha fatto le sue considerazioni per Il Trentino sull'uso sfacciato che diverse discipline sportive hanno fatto, in questi giorni natalizi, della consuetudine tutta inglese del "Boxing Day" che, nel caso della pallacanestro di serie A, è diventata "Christmas Day". Qualche spunto da meditare considerando che nel basket, senza periodi speciali, il calendario dell'EuroLeague è senza soluzione di continuità e non si ferma altro che per la settimana dedicata alle Coppe Nazionali a febbraio.

"La febbre del Boxing Day ha contagiato anche l'Italia. E allora all'antivigilia di Natale come a Santo Stefano e sul filo di lana dell'anno giocano più o meno tutti: dalla serie A di calcio a quella di basket, dal volley all'hockey, per arrivare persino alla serie C. E va bene che il senso del Natale ha preso da tempo una deriva più o meno consumistica ma qui si è passati in pochi anni dal ricordo nostalgico di un tempo di una partita di serie A in differita allo sporto "h 24" un po' come i supermarket e i centri commerciali. E così come abbiamo importato Halloween dall'America ecco che dall'Inghilterra abbiamo fatto sbarcare il Boxing Day. Certo, per la serie A i risultati sono stati interessanti ma non straordinari, per l'hockey si tratta di una tradizione che risale ai tempi del Bolzano Recoaro e del Cortina Doria, per basket e pallavolo indici positivi ma non stratosferici ma per la serie C si è trattato di un buco nell'acqua con un drastico calo di spettatori. Perchè il Boxing Day esige stadi confortevoli in grado di amplificare l'atmosfera natalizia e invece le "case" della terza serie nazionale sono per la maggior parte obsolete, grigie, tristi e senza sorriso. E allora torniamo all'antico, lasciamo la serie C in vacanza a Natale e facciamola scendere in campo a gennaio quando i giocatori di serie A sono alle Maldive."