Final Eight Serie A: Oltre 2000 tifosi da Brindisi per la finale di oggi!

17.02.2019 06:54 di Dario Recchia  articolo letto 6626 volte
Final Eight Serie A: Oltre 2000 tifosi da Brindisi per la finale di oggi!

Saranno non meno di 2000 i tifosi brindisini che assisteranno alla finale di Coppa Italia tra Happy Casa Brindisi e Vanoli Cremona. Un numero incredibile di supporter’s che in queste ore sta attraversando lo stivale per raggiungere Firenze e provare a sostenere la squadra di coach Vitucci che alle ore 18 ha un appuntamento con la storia. Numeri pazzeschi ma che non sono un record per Brindisi che, alcune stagioni orsono, per il ritorno della New Basket Brindisi in Lega A, trascinò una marea umana di oltre 3000 tifosi nell’esordio stagionale di Roma. Un torpedone di auto è già alla volta della toscana ma in tanti si stanno organizzando per raggiungere Firenze con ogni mezzo possibile. Già nell’incontro dei quarti di finale contro la Scandone Avellino sugli spalti del PalaMandela erano assiepati oltre 500 tifosi giunti dalla puglia e che sono diventati oltre 1000 nella vittoriosa semifinale contro il Banco di Sardegna Sassari di ieri. L’entusiasmo in città si taglia a fette, l’Happy Casa Brindisi targata 2018/19 sta facendo letteralmente impazzire di gioia una intera comunità non solo per i risultati del campo (terza in campionato) ma soprattutto per la mentalità e la grinta che i giocatori biancoazzurri stanno mettendo sul terreno di gioco dall’inizio della pre-season.
Oggi, per Banks e compagni, è arrivato però il momento di concretizzare l’immenso lavoro tecnico e tattico di questi mesi. Gente come Chappell ha la pelle dura e non vorrà certo mollare la presa a questo punto del torneo. Di fronte una Vanoli Cremona che, sulla carta, è la squadra che meno ha faticato per arrivare a questa finale. I lombardi, dopo il derby regionale contro Varese vinto per 82-73, ha superato in semifinale la Segafredo Bologna per 102-91 dopo un match condotto per tutti i 40 minuti. In casa Vanoli gente che ha già alzato la coppa. Coach Sacchetti, lo ha fatto per ben due volte sulla panchina di Sassari e, nelle’intervista Rai di  ieri, ha dichiarato apertamente che avrebbe voluto incontrare gli isolani in finale. Un messaggio sin troppo chiaro alla dirigenza brindisina e quei tifosi con i quali non ha mai legato nella sua avventura pugliese. Oltre all’inossidabile Travis Diener (26 punti anche ieri) la squadra del coach della Nazionale può disporre di un roster lungo e profondo che, insieme a Brindisi, rappresentano le vere novità di questo campionato. I cremonesi potranno sfruttare il giorno di riposo in più tra la prima e la seconda partita disputata ma, si sa, la finale è sempre una partita dove i valori tecnici e la stanchezza fisica non faranno parte in maniera determinante della contesa. Oggi ci vorranno cuore, attributi e tanta lucidità nei momenti topici della gara.
Sarà una partita dal risultato aperto e magari anche spettacolare come tante volte abbiamo visto in questa quattro giorni di Firenze.
Appuntamento con la storia alla 18 di oggi per un’altra partita che, sulla carta, potrà davvero raccontare tanto.

 

Dario Recchia