Lega A - Stefano Gentile, il cuore è bianconero «"Io da ex? Per me sarà speciale"

05.12.2018 10:00 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 1095 volte
Lega A - Stefano Gentile, il cuore è bianconero «"Io da ex? Per me sarà speciale"

E arrivò anche la prima volta di Stefano Gentile da ex al PalaDozza. Sassari cerca due punti importanti contro una diretta rivale per la corsa ad un posto alle Final Eight di Coppa Italia: mancano solo sette partite alla fine del girone di andata e i punti cominciano a diventare pesanti, per la Dinamo come per la Virtus Bologna. Ecco l'intervista al playmaker di Luca Aquino per il Corriere di Bologna.

Sensazioni. Sarà una partita emozionante, non una gara qualsiasi. L'anno e poco più passato a Bologna non è come un anno da altre parti. Ho ricordi, emozioni e un attaccamento alla maglia che non è comune.

Ricordi. Ce ne sono tanti, però il primo flash è sicuramente la vittoria a Trieste che ci ha dato la promozione e il ritorno a Bologna con la festa in Piazza Maggiore il giorno dopo.

Cosa è mancato nel 2017-18. Era stata allestita la squadra migliore possibile, ci è mancato veramente poco. Forse un po' di esperienza, che ci avrebbe aiutato ad affrontare delle situazioni in maniera diversa fin dall'inizio in modo da vivere anno più sereno e avere i risultati che meritavamo.

Questa Virtus avversaria. Una squadra che non ha ancora dimostrato al 100% il proprio valore, e questa è una cosa preoccupante. L'ottimo percorso in Coppa dimostra che le qualità per fare molto bene ci sono. Allo stesso tempo è però una squadra ancora in costruzione, hanno iniziato nuovo ciclo in A perché l'anno scorso c'erano diversi giocatori che avevano contribuito alla promozione , mentre quest'anno ci si è proprio staccati dal precedente.

Sassari in calo ultimamente. Credo che mancanza di abitudine ai viaggi sia la principale causa. I collegamenti da Sassari sono lunghi, devi farci l'abitudine. La Coppa è un grande onore, ma anche un grande impegno che da qui si legato alla mia esperienza bolognese.