Polonia-Italia, Sacchetti: “Siamo andati a sprazzi, Polonia meglio di noi”

02.12.2018 22:44 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 602 volte
Polonia-Italia, Sacchetti: “Siamo andati a sprazzi, Polonia meglio di noi”

Passo falso della squadra di coach Sacchetti che ha dovuto inseguire dalla palla a due, contro una squadra sempre concentrata che si è affidata alla fisicità di Lampe (22 punti, con 8 rimbalzi) e alla vena realizzativa di Ponitka e Waczynski. Gli Azzurri sono ancora al secondo posto in solitaria, e con il -16 conclusivo mantengono favorevole la differenza canestri con i biancorossi (101-82 all’andata).

Queste le parole del CT Meo Sacchetti: “Sapevamo che sarebbe stato difficile ma il brutto primo quarto ci ha condizionato. Le statistiche parlano chiaro e stasera la Polonia ha giocato meglio di noi. Abbiamo avuto degli sprazzi ma nel momento decisivo dovevamo essere più lucidi. Ci manca una vittoria per qualificarci e vogliamo farlo subito a febbraio contro l’Ungheria. Il bilancio di questa finestra resta positivo anche se volevamo chiudere qui il discorso. Un pensiero lo dedico a Gianni Asti, scomparso poche ore fa”.

La seconda chance per chiudere il discorso qualificazione gli Azzurri l’avranno il 22 febbraio 2019, quando affronteranno in casa l’Ungheria, oggi vincente sui Paesi Bassi per 91-86 dopo un tempo supplementare. Il 25 febbraio l’ultima gara delle qualificazioni, contro la Lituania. Questa sera i baltici hanno rafforzato la loro leadership nel Girone J battendo la Croazia 79-62.