LBA - Play o guardia? Bucchi "Baldasso è un vero playmaker"

LBA - Play o guardia? Bucchi "Baldasso è un vero playmaker"

Tommaso Baldasso è un playmaker o una guardia? Il dilemma sta attanagliando la critica sportiva in questi giorni dopo le prime gare di Supercoppa italiana della Fortitudo Bologna e Damiano Montanari per il Corriere dello Sport ha chiesto lumi a Piero Bucchi, che ha allenato Baldasso alla Virtus Roma. Ecco la risposta del coach.

Giocatore in crescita. Tommaso è un ragazzo di temperamento, vive la pallacanestro con grande passione e dedizione al lavoro. A Roma arrivava molto prima all'allenamento e si fermava anche dopo che la seduta era finita per migliorare il tiro e perfezionare i fondamentali. Quando disputammo la Serie A, schierando Dyson titolare, Tommaso riuscì comunque a guadagnarsi un minutaggio di circa 25' a partita. Oggi ha certamente le caratteristiche e la personalità per ricoprire lo spot di playmaker.

Play o guardia? Può ricoprire entrambi i ruoli, perché ha anche pericolosità in attacco. Di play alla Bonora, che giocava vent'anni fa, ce ne sono pochi. Oggi tutti devono saper produrre punti. Gli avversari non possono "battezzare" Tommaso, che a sua volta è tutto tranne che egoista. Questo fa di lui un giocatore doppiamente pericoloso.