A2 - Dinamo Cagliari: il bilancio dei primi 100 giorni del presidente Zucca

02.12.2017 10:50 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 136 volte
A2 - Dinamo Cagliari: il bilancio dei primi 100 giorni del presidente Zucca

Il Presidente della Cagliari Dinamo Academy, Giovanni Zucca, è stato il protagonista della tradizionale conferenza stampa pre-partita del venerdì vista l’indisposizione di coach Riccardo Paolini e ha tracciato un bilancio dei primi 100 giorni della società: “Innanzitutto auguro pronta guarigione a Riccardo e conoscendolo sono certo che si rimetterà in forma per la trasferta di Napoli. Il bilancio è certamente positivo. Sia dal punto di vista sportivo visto che abbiamo 5 vittorie e 4 sconfitte e con il successo di Siena abbiamo rimediato al passo falso con Treviglio raggiungendo una buona media che ci mette in linea con il nostro traguardo di legittimare la nostra permanenza in Serie A2. Sia dal punto di vista organizzativo dove abbiamo fatto tanti passi in avanti visto che 100 giorni fa eravamo all’inizio di un’avventura con molte incognite e invece adesso stiamo iniziando a strutturarci in maniera importante.

 

Dal punto di vista economico state rispettando le previsioni iniziali?

 

Il percorso è quello giusto e stiamo seguendo la road map prefissata. Il budget iniziale era stato realizzato in modo prudenziale pensando a una crescita degli spettatori partita dopo partita e non immediatamente a un palazzo pieno. Siamo soddisfatti perchè i risultati stanno corrispondendo alla previsione.

 

Quale è il suo bilancio per quanto riguarda il pubblico?

 

I numeri stanno crescendo e vedo che chi è venuto alla prima giornata poi è tornato alle successive e che quindi si sta formando una fidelizzazione. Come dice il coach è molto importante che sia la squadra a trascinare il pubblico e anche dal punto di vista della partecipazione vedo dei passi in avanti.

 

 

 

 

 

 

Il vostro traguardo rimane la salvezza?

 

Il nostro obiettivo è e deve rimanere quello anche perchè adesso ci attendono tre partite molto delicate. Chi guarda la classifica potrebbe desumere che quella di Napoli sia una trasferta facile mentre invece è un match insidiosissimo. Il Cuore Basket ha recuperato gli infortunati ed è intervenuto sul mercato. Dopo aver completato la squadra il club partenopeo ha ottenuto la sua prima vittoria in quella che è stata l’ultima sua gara casalinga perchè poi è stato impegnata in due trasferte, a Treviglio e sul campo della capolista Casale. Credo che domenica ci aspetterà quindi un palazzo pieno e tanto entusiasmo.

 

Dal punto di vista delle sponsorizzazioni si respira ancora un clima tiepido..

 

Era davvero molto importante trovare il main sponsor e per questo non finirò mai di ringraziare la famiglia Cellino. Insieme a loro ci sono tante altre aziende che ci sono state vicine sia economicamente sia nel fornire supporto ai ragazzi. Certo ci piacerebbe poter allargare la nostra famiglia includendo nuovi partner, ma stiamo aspettando che ci studino e si appassionino.

 

Il progetto della Cagliari Dinamo Academy sembra invece molto forte.

 

Il progetto è ottimo. Magari non l’hanno notato in tanti, ma nell’ultima gara i minutaggi più alti sono stati per Keene, che ha 22 anni, Bucarelli, che è del 1998, ed Ebeling, del 1999. Penso sia un segnale importantissimo per il basket italiano e infatti su ogni campo in cui giochiamo ricevo i complimenti delle altre società.