Covid-19, bollettino 15 luglio. Chi ha chiuso il lockdown ci ricasca

15.07.2020 18:15 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
Covid-19, bollettino 15 luglio. Chi ha chiuso il lockdown ci ricasca

Coronavirus Italia. Nel bilancio del 15 luglio ecco la curva epidemica in Italia. Sono venute a mancare 13 persone, e siamo vicini a quota 35.000 vittime. Sono 162 i nuovi contagiati da Covid nelle ultime 24 ore in Italia, in aumento rispetto ai 114 di ieri (+48), di cui 63 registrati in Lombardia (circa il 40 per cento).

Ricordiamoci che viviamo in un momento di grande incertezza, anche dal punto di vista scientifico, e che occorre mantenere alta l'attenzione. La mobilità è stata il fattore più importante nella diffusione del contagio. Qui le regole sull'uso della mascherina.

Ancora però non si va verso un stop delle vittime in Italia, salite a 34.997 con un incremento di 13 (17 ieri). Pazienti in terapia intensiva: 57 (ieri 60). I guariti raggiungono quota 196.016. Gli attualmente positivi sono 12.493. La prudenza è sempre d'obbligo.

Preoccupano i numeri del coronavirus nel mondo. "L’avanzare esponenziale del coronavirus nel mondo e i casi di importazione dal Bangladesh, dove al 10 luglio si contano ben 115 contagi, ha spinto il Comitato tecnico scientifico e il ministero della Salute a invocare la proroga" dello stato di emergenza in Italia, scrive oggi Il Sole 24 Ore. "Sotto la lente i casi di importazione che vengono sempre più filtrati negli scali aeroportuali e hanno spinto il ministro della Salute Roberto Speranza a bloccare ingresso e transito in Italia da 13 Paesi: Armenia, Bahrein, Bangladesh, Brasile, Bosnia Erzegovina, Cile, Kuwait, Macedonia del Nord, Moldova, Oman, Panama, Perù, Repubblica Dominicana. Il timore resta quello di una seconda ondata in autunno, alla quale mettere freno con Dpcm e ordinanze per contenere subito eventuali focolai."

Coronavirus Mondo. Invece sotto  il grafico che aggiorna i dati in tempo reale della Johns Hopkins University conferma che alle 17:30 del 15 luglio gli Stati Uniti sono il paese con il maggior numero di infetti, oltre 3,4 milioni, il Brasile verso i 2,0 milioni; e siamo ormai a oltre 13,3 milioni di contagi confermati nel mondo.

3.448.625 USA ; 1.926.824 Brazil ; 936.181 India ; 745.197 Russia ; 333.867 Peru ; 319.493 Cile ; 311.486 Mexico ; 298.292 South Africa ; 293.469 United Kingdom ; 264.561 Iran ; 256.619 Spain ; 255.769 Pakistan ; 243.344 Italy ; 240.474 Saudi Arabia ; 214.993 Turkey ; 209.641 France ; 200.746 Germania ; 193.590 Bangladesh ; 159.898 Colombia; 110.357 Canada; 106.910 Argentina ; 104.983 Qatar ; 85.245 Cina. Totale contagi mondo 13.382.020. Totale morti mondo: 580.038.

In Slovenia nelle ultime 24 ore si sono registrati altri 19 contagi da coronavirus, con il totale salito a 1.878. Stando ai media regionali, non vi sono stati nuovi decessi, il cui numero è fermo a 111. Il Paese nelle scorse settimane era stato vicino alla dichiarazione di fine epidemia, ma al pari dell'intera regione balcanica è interessato ora da una nuova fase epidemica con una decisa ripresa dei contagi

L'uso delle mascherine nei negozi e supermercati in Gran Bretagna diventerà obbligatorio dal 24 luglio. Lo ha annunciato il governo spiegando che la multa prevista per i trasgressori sarà di 100 sterline. Il ministro della Salute Matt Hancock, riporta la Bbc, ha spiegato alla Camera dei Comuni che la misura "darà alla gente più fiducia di fare compre in modo sicuro e aumenterà la protezione di chi lavora nei negozi".

La capitale del Venezuela, Caracas, entrerà oggi in lockdown per cercare di affrontare la pandemia. L'ha annunciato il presidente Nicolas Maduro in un tweet. Assieme alla capitale, le limitazioni saranno imposte anche nel vicino stato di Miranda. Nel tweet Maduro ha sostenuto che l'aumento dei casi in Venezuela è dovuto a entrate illegali nel paese.

Nuovo record di contagi negli Stati Uniti che nelle ultime 24 ore hanno registrato oltre 67 mila nuovi casi di coronavirus, mai così tanti in un solo giorno. Lo riferisce il Guardian citando il bilancio tenuto dalla Johns Hopkins University. Ci sono inoltre stati 850 nuovi decessi in un giorno, il che porta il totale a 136.432. Particolarmente colpita la Florida, tra le prime in Usa ad essere uscita dal lockdown, che ha registrato in un giorno 132 morti e oltre 9mila nuovi casi di Covid. Nuovo primato di casi in Texas: in 24 ore ci sono state 10.745 nuove infezioni.

Più di un milione di persone hanno smesso di fumare in Gran Bretagna dall'inizio dell'epidemia. E' il dato che emerge da una ricerca condotta dell'organizzazione Action on Smoking and Health. Il 41 per cento di coloro che hanno abbandonato le sigarette negli ultimi 4 mesi spiega che la decisione è stata presa come risposta diretta al rischio di contrarre la polmonite interstiziale. Hanno inciso sulla scelta anche la maggiore difficoltà a reperire sigarette durante il lockdown e la mancanza di socialità a cui di solito si associa invece il fumo.

SudAfrica. L'epidemia sta colpendo tutte le fasce della società sudafricana, dal ministro delle Risorse minerarie, Gwede Mantashe, e la moglie, agli oltre 7mila poliziotti, trovati positivi. Il Covid-19 sta spingendo il Paese in un contesto di rapido deterioramento della situazione sanitaria e socio-economica. Sgomento quando Bheki Cele, ministro per la Polizia, nel corso di una conferenza stampa a Pretoria sulla strategia messa in atto per combattere la diffusione del virus nel Paese, ha svelato che 7.021 poliziotti sono risultati positivi al test, e di questi già 53 hanno perso la vita per complicanze legate all'infezione. In quarantena 4.949 agenti, mentre 150 sono stati ricoverati in ospedale.

Giappone: dopo revoca emergenza. Tokyo ha innalzato al massimo il livello di allerta per la situazione epidemiologica sul suo territorio dopo un impennata dei nuovi casi. Lo ha annunciato la governatrice, Yuriko Koike. Le autorità hanno rassicurato sul fatto che l'allerta rossa non significa che verrà chiesto a negozi e uffici di chiudere. Anche nel picco della pandemia il Giappone non ha mai applicato un lockdown severo come quello visto in alcuni Stati europei o in Cina. Gli esperti sanitari che stanno monitorando il contagio hanno avvertito che l'aumento dei casi è legato a pazienti giovani e alla vita notturna della capitale, ma le nuove infezioni si registrano anche all'interno di nuclei familiari e posti di lavoro. I casi sono tornati a salire dopo che il premier, Shinzo Abe, ha revocato lo stato di emergenza a fine maggio; il record è stato raggiunto la settimana scorsa a Tokyo, epicentro della nuova ondata, con 243 contagi.

Tornano le chiusure in Iran dopo l'aumento di casi e vittime di Covid-19. Moschee, istituzioni educative, centri culturali, sale da cerimonia, palestre, saloni di bellezza e bar resteranno chiusi per una settimana a Teheran e in altre dieci province "rosse", cioè ad alto rischio. Lo ha reso noto il governatore della capitale iraniana, Anushirvan Mohseni Bandpei.

Francia. Ci sono "piccoli segnali di ripresa" dell'epidemia di Covid-19 ma "noi saremo pronti" a far fronte a un'eventuale seconda ondata: lo ha detto il presidente francese Emmanuel Macron nell'intervista tv del 14 luglio. "Ora, sappiamo quello che consumiamo in mascherine, respiratori e medicine. E abbiamo sia gli stock sia gli approvvigionamenti assicurati". Il presidente francese ha poi sottolineato che l'uso della mascherina sarà presto obbligatorio nei luoghi pubblici chiusi, dal 1° agosto. "Raccomando ai nostri concittadini di portare la mascherina quanto possibile all'esterno e, a maggior ragione, quando sono in un luogo chiuso", ha detto Macron.

Belgio. Nel periodo dal 5 all'11 luglio è aumentato dell'8% rispetto alla settimana precedente (dal 28/6 al 4/7) l'indice del contagio. L'aumento è stato osservato nella maggior parte delle province, ma in particolare in quella di Anversa (166 nuovi casi nella settimana dal 5 a 11 luglio rispetto ai 143 della settimana precedente), nella provincia di Liegi (46 nuovi casi rispetto ai 22) e nella provincia del Limburgo (71 nuovi casi rispetto ai 41 della settimana precedente). A livello nazionale, il numero di nuove infezioni è aumentato nelle ultime 2 settimane, con una media di 96 nuovi casi al giorno.