A2 Femminile - Una brutta Fassi Albino esce sconfitta dal Pala Uccio Camagna

21.10.2019 07:10 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
A2 Femminile - Una brutta Fassi Albino esce sconfitta dal Pala Uccio Camagna

Nella serata di sabato 19 ottobre, alle ore 21.00, presso il Pala "Uccio Camagna" di Tortona, ha avuto luogo la partita tra BCCastelnuovo Scrivia e Edelweiss Fassi Albino.
È una brutta Fassi quella scesa in campo in questo piovoso sabato sera a Tortona. L'efficacia, offensiva e difensiva, a cui le FassiGirls ci hanno abituato nei primi incontri della stagione sono rimasti a Bergamo e una BCC acciaccata non ha fatto fatica a dominare la partita.
Partita che inizia con delle percentuali offensive veramente misere (trend della partita in realtà), con soltanto 5 punti a segno nella prima frazione di gioco.
Molto bene l'avvio di Castelnuovo, che riesce a trovare la via del canestro con estrema facilità nonostante le pesanti assenze di Pavia, Corradini e Podrug. Primo quarto che finisce sul 21-5 per le piemontesi.
Secondo quarto in cui alle bergamasche è richiesto un cambio di mentalità ed intensità, soprattutto difensivamente visto che è difficile trovare canestri con facilità.
La BCC continua però il suo ruolo di "schiacciasassi" e, nonostante una piccola reazione delle viaggianti, continua a macinare punti (parziale di 22-14 e punteggio sul 43-19).
Al rientro dalla pausa lunga qualcosa cambia, sfruttando anche la difesa a zona, Albino riesce a contenere i danni, ma non gli riesce il tentativo di recuperare nel punteggio (parziale di 12-10 ancora a favore di Castelnuovo).
Lo stesso trend continua nel quarto conclusivo, con le ragazzi di coach Pozzi che mantengono la distanza dalle viaggianti. Parziale di 13-12 per la BCC.
Tra le mura amiche, Castelnuovo ha davvero espresso un'ottima pallacanestro, toccando più volte anche il +30.
Da segnalare l'ottima prestazione realizzativa di Bonvecchio, vecchia conoscenza dell'Albino che infila 17 punti e "smazza" 4 assistenze e quella di Repetto, intensa e precisa playmaker classe '02,
Ma è proprio la squadra ad aver meritato la vittoria, con un'ottima prestazione globale (infortunate a parte, la quasi totalità delle atlete ha segnato almeno 6 punti), tirando, liberi a parte, con delle ottime percentuali (48,7% da 2, 35% da 3).
Nella prestazione della Fassi Albino è da salvare De Gianni, che a livello di attitudine ed intensità è stata sicuramente la migliore tra le sue.
Ora coach Fassina ha una settimana per preparare la partita vs Mantova, match importante a livello di classifica. È fondamentale ritrovare l'umiltà e comprendere che per competere in questa categoria bisogna giocare per 40 minuti col "coltello tra i denti". È necessario ritrovare la giusta intensità, anche durante il lavoro settimanale, e poter esprimere di conseguenza la pallacanestro vista nei primi 3 match della stagione.
Siamo sicuri che le FassiGirls avranno una reazione d'orgoglio e torneranno a farci emozionare già a partire dalla prossima partita!