A2 Femminile - Sofia Bottazzi continua con MantovAgricoltura

23.07.2019 07:10 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
A2 Femminile - Sofia Bottazzi continua con MantovAgricoltura

La società MantovAgricoltura è lieta di comunicare che Sofia Bottazzi farà parte della rosa delle giocatrici a disposizione di coach Botticelli nella stagione 2019/2020.

Sofia, (1998) guardia/play mantovana cresciuta nel vivaio sangiorgino, rientrerà in campo reduce da un infortunio che l’ha tenuta lontana dal rettangolo di gioco per tutta la stagione appena trascorsa. L’infortunio, occorso nella prima giornata di campionato, è in fase di riabilitazione completa e Sofia presto riprenderà gli allenamenti con le compagne.
Muove i primi passi sul rettangolo di gioco nel 2003 con la società Basket Bancole, suo paese d’origine. Approda a San Giorgio quattro anni dopo iniziando, fin dal primissimo anno, a collezionare soddisfazioni e vittorie vincendo il campionato provinciale Esordienti, classificandosi poi al terzo gradino del podio delle Finali Regionali.
Nel 2008 si corona nuovamente vincitrice del campionato Esordienti della provincia di Verona e riesce a raggiungere il secondo posto regionale con l’Under 14.

La stagione 2010-2011 è ricca di soddisfazioni con un secondo posto alle finali regionali di Melzo, un terzo posto al Trofeo delle Province ed un secondo posto nelle Final Four di Cremona con l’Under 14. Nello stesso anno entra a far parte del progetto Azzurrina e con la squadra lombarda si guadagna il primo posto al torneo Bulgheroni di Bormio nel 2011.
Nella stagione 2011-2012 riesce, insieme all’Under 17 di San Giorgio, a strappare l’indimenticabile vittoria del titolo regionale alle finali di Mariano Comense; a maggio del 2012 arriva seconda (insieme a Zambonini e alle gemelle Togliani) al torneo nazionale del 3vs3 disputato a Caorle entrando, nell’estate, nel roster della Nazionale Under 14 Femminile
Nel 2013 entra a far parte della rosa di giocatrici di Alpo (allora in Serie A3) ottenendo nello stesso anno la promozione in Serie A2, rimanendo nella formazione veronese per quattro anni.
Rientra a San Giorgio nella stagione 2017/2018 disputando il campionato di Serie B. La sfortuna la tiene lontana dai giochi per la stagione appena trascorsa, ma Sofia, rimasta sempre accanto alle sue compagne nella cavalcata verso la vittoria del campionato, è pronta a ritornare in campo con più grinta di prima per l’ambizioso progetto di Serie A2 che aspetta MantovAgricoltura.

Sofia commenta in questo modo la stagione appena trascorsa e l’emozione della vittoria del campionato:
“Ricordo l’emozione della vittoria come se fosse ieri e ancora mi vengono i brividi! Non è facile descrivere l’adrenalina che si scatena in occasione di una finale playoff, ma concedetemi qualche riga per provarci. In un palazzetto gremito di tifosi biancorossi che ci hanno supportato fino a perdere la voce, ognuna di noi era concentrata sull’imminente battaglia. La tensione si faceva sentire ma, in breve tempo, ha lasciato spazio all’unica convinzione che ci ha unite fino al traguardo: “Insieme possiamo farcela!”. Negli occhi delle mie compagne percepivo un enorme desiderio di scrivere un pezzo di storia.. e così è stato! Ci abbiamo sempre creduto e il taglio della retina ha ripagato tutti gli sforzi di un’annata intensa in cui gli ostacoli non ci hanno risparmiate. Aver vissuto, anche se fuori dal campo, la conquista della massima serie con la società in cui ho mosso i primi passi nel rettangolo di gioco è una grande soddisfazione.

Ora è arrivato il momento di affacciarsi su una nuova realtà e sono molto contenta di continuare il percorso in questa squadra nella prossima stagione. Ringrazio la società per avermi dato questa opportunità e sto lavorando con l’obiettivo di tornare in campo nel migliore dei modi. Tale rapporto di fiducia è forte stimolo per rialzarmi fisicamente e mentalmente dall’infortunio. Nel nuovo campionato bisognerà stringere i denti e spero di poter dare il mio contributo. Ho una voglia tremenda di giocare e mettermi alla prova, quindi darò il massimo per difendere il risultato raggiunto dalle mie compagne. Non vedo l’ora di cominciare!”