A2 F - La Carispezia torna da Orvieto con una vittoria

04.03.2018 00:03 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 173 volte
A2 F - La Carispezia torna da Orvieto con una vittoria

La Crédit Agricole Carispezia torna alla vittoria. Il lungo digiuno è terminato, finalmente, per le ragazze bianconere, grazie al successo esterno sul campo di una ostica Ceprini Costruzioni Orvieto. Un successo ottenuto con tanta forza di volontà e con un po’ di pathos, ma alla fine ha avuto ragione il coach Marco Corsolini, viste le sue sensazioni della vigilia. Ci è voluto un supplementare a decretare la squadra vincitrice della sfida, vibrante ed equilibrata. A trascinare le spezzine alla vittoria sono state Chiara Cadoni – doppia-doppia da 12 punti e 15 rimbalzi per lei –, il capitano Betty Linguaglossa – altra doppia-doppia da 11 punti e 11 rimbalzi – ed Elisa Templari – 20 punti totali per la guarda bianconera con 9/10 dalla lunetta –.

La partita comincia sui binari dell’equilibrio, con la CA Carispezia che firma il suo massimo vantaggio di 4 punti ad inizio e fine quarto. Nel mezzo c’è un incontro che non vede un padrone ben preciso, ma due squadre che se la giocano a viso aperto. Nella seconda frazione, invece, la Ceprini Costruzioni prova ad accelerare, lanciando una lenta ma inesorabile rimonta che poi la porterà a sorpassare le bianconere per la prima volta a metà periodo. A creare seri problemi alla difesa spezzina è Giulia Manzotti, che sigla ben 10 dei suoi 13 punti nel secondo quarto, terminato sul 31-26 per le padrone di casa.

Alla ripresa del match è ancora la formazione di casa a dominare il gioco: Rupnik firma il massimo vantaggio umbro, +10 (38-28), poi la CA Carispezia comincia a rosicchiare punti, avvicinandosi gradualmente alle proprie avversarie. Templari e Corradino mettono il timbro sul recupero bianconero, portandosi fino al -3 del terzo quarto. In quello che dovrebbe essere l’ultimo periodo, la suspense aumenta a dismisura: Templari pareggia e Giuseppone sorpassa, facendo rimettere alle spezzine la testa avanti. Orvieto rimette la freccia, va sul +3, poi la Cestistica ritorna a guidare la gara sul +5 (58-63) grazie ad una tripla del capitano Linguaglossa. Il finale è punto a punto, con Templari che fa 2/2 dalla lunetta per il +3, ma Rupnik impatta con una tripla allo scadere.

Il supplementare è una partita a sé, con le due squadre a combattersi in un duello a suon di sorpassi e controsorpassi. A decidere sono, ad un minuto dalla fine, la tripla del sorpasso di Linguaglossa e i due liberi di Templari, che danno il +3 alle bianconere (72-75), prima che Manfrè accorci sul 74-75 finale.

Per la CA Carispezia arriva, così, una vittoria che dà ossigeno puro alle ragazze di coach Corsolini, oltre che fiducia ed energie per i prossimi impegni di campionato, a partire dalla gara di sabato 10 marzo, il derby ligure contro la Cestistica Savonese.

CEPRINI COSTRUZIONI ORVIETO 74-75 CA CARISPEZIA LA SPEZIA (13-17, 31-26, 50-47, 68-68)

ORVIETO: Porcu 11, Grilli, Petronyte 6, Granieri Fiorini 2, Kolar ne, Rupnik 20, Manzotti 13, Manfré 14, Bambini 4, Lombardo 1, Presta ne, Chrysanthidou 3. ALL. Romano.

LA SPEZIA: Da Silva 8, Lucca 5, Corradino 12, Templari 20, Mazza 4, Tosi, Linguaglossa 11, Cadoni 12, Innocenzi ne, Giuseppone 3, Stoichkova. ALL. Corsolini.