A2 F - Fassi Basket cede le armi alla Velcofin Vicenza

07.12.2018 14:39 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 162 volte

Ieri sera il recupero dell'ottava giornata di Lega A2 Basket Femminile, giocatosi al PalaRaffaMartini di Torre Boldone, ha visto Velcofin Vicenza uscire vittoriosa dalla gara contro la Fassi Albino, con il risultato di 66 a 49 per la squadra ospite.

Il match è iniziato subito a ritmi molto elevati, senza alcuna esclusione di colpi.
Le ragazze di coach Corno cercano subito di premere sull'acceleratore, in particolare Federica Monaco (play/guardia, '96), che nel primo quarto realizza tre triple su tre, ed Ivona Matic' che non perde nemmeno un rimbalzo sotto canestro.
Ma le ragazze bergamasche cercano di rimanere in gara, il primo quarto si conclude con il punteggio di 15-17 per la Velcofin Vicenza.
Il secondo quarto è targato Fassi Albino.
Finalmente le ragazze di coach Stibiel riescono a bucare la solidissima difesa vicentina, realizzando una serie di ripartenze letali.
Vicenza prova a rialzare la testa, ancora con una tripla di Monaco, ma a rispondere ci pensa Lisa Pintossi, appena entrata in campo, che realizza due triple di fila ed un tiro dall'angolo, 8 punti in un minuto e mezzo. La Fassi Albino sembra controllare la partita e con un parziale di 17-11 va alla pausa lunga in vantaggio di 4 punti.
32 a 28 segna il tabellone.
Ma la sbandata è dietro l'angolo.
Com'è accaduto troppo spesso da inizio stagione, le ragazze di coach Stibiel calano di concentrazione, causa la difesa di Velcofin Vicenza, ora schierata con una bellissima 1-3-1.
Si tratta quindi di un merito della squadra di coach Corno più che demerito della Fassi Albino.
Nel terzo quarto, la squadra orobica realizzerà solamente 6 punti, che se paragonati con i 18 delle avversarie spiegano il pesante blackout.
La partita si concluderà quindi con il risultato di 66 a 49, la Fassi Albino vede sfumare altri due punti.
Da segnalare, però, una partita strepitosa della solita Ilaria Bonvecchio, che anche oggi ha cercato di trascinare con sé la squadra verso la vittoria. Chapeau, quindi, sia ad Ilaria Bonvecchio, ma anche (e soprattutto) a Velcofin Vicenza.