EuroLeague - Milano, in campo giovedì contro il Buducnost di Cole e Repesa

01.01.2019 18:54 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
Fonte: Olimpia Milano
OlimpiaMilano.com
OlimpiaMilano.com

Superato il giro di boa, l’EuroLeague entra nel nuovo anno con il primo turno del girone di ritorno. L’Olimpia – ma è un fatto casuale – affronta il Buducnost Podgorica, esattamente come acaduto a inizio stagione. Si gioca giovedì 3 gennaio alle 20.45, è l’ottava gara stagionale interna, al Mediolanum Forum. Rispetto ad allora sono cambiate tante cose nel Buducnost che ha aggiunto di recente Norris Cole, Goga Bitadze e James Bell, oltre ad aver sostituito il coach Dzikic con James Repesa. Per il coach croato si tratta di una coincidenza ironica: torna ad allenare una squadra di club esattamente contro la sua ultima squadra di club. Al Mediolanum Forum andranno in panchina sette trofei vinti con l’Olimpia tra Repesa e Simone Pianigiani. L’Olimpia arriva a questa sfida, più delicata e complessa di quanto dica la classifica, in una situazione di emergenza perché Nemanja Nedovic, dopo il recente tour de force dovrà fermarsi un turno a scopo precauzionale. Da valutare in extremis la possibilità che vada in campo, con una lesione al pollice della mano destra rimediata a Tel Aviv, Kaleb Tarczewski, finora in quintetto in 15 gare su 15 e 44 delle ultime 45 giocate dall’Olimpia in EuroLeague.

Qui puoi acquistare i biglietti.

Qui puoi scaricare tutte le note della partita: Milano-Buducnost Round 16 Game Notes

OLIMPIA-BUDUCNOST: I PRECEDENTI

C’è solo un precedente e risale alla partita di andata, apertura della stagione di EuroLeague con vittoria dell’Olimpia 82-71 con 15 punti di Vlado Micov, 14 di Nemanja Nedovic e 13 di Mike James. Earl Clark segnò 22 punti per il Buducnost.

LA BUDUCNOST CONNECTION

Vlado Micov ha giocato quattro anni al Buducnost tra il 2005 e il 2009 e aveva tra i compagni di squadra Sead Sehovic e Nemanja Gordic che ritrova da avversari. Nel Buducnost figurano tre reduci del campionato italiano: Nemanja Gordic ha giocato a Roma, Nikola Ivanovic è stato a Capo d’Orlando nel 2015/16 e anche lui ha giocato nei playoff contro l’Olimpia (2016, quarti di finale, vittoria Olimpia 3-1) e Norris Cole è appena arrivato a Podgorica da Avellino. Nedovic e Mindaugas Kuzminskas hanno giocato a Malaga assieme a Edwin Jackson, guardia del Buducnost.

LA REPESA CONNECTION

Jasmin Repesa ha sostituito proprio alla vigilia di questa gara Alexander Dzikic alla guida del Buducnost. Repesa ha allenato l’Olimpia Milano per due stagioni e due edizioni dell’EuroLeague. In questo arco di tempo ha vinto un titolo italiano, due Coppe Italia e una Supercoppa. Il suo bilancio in EuroLeague alla guida di Milano è di 11-29 cui occorre aggiungere un 6-4 in Eurocup. Si tratta dell’ottava squadra di EuroLeague per Repesa dopo Cibona Zagabria, Slask Wroclaw, Fortitudo Bologna, Virtus Roma, Unicaja Malaga, Cedevita Zagabria e appunto Olimpia Milano. Solo Andrea Cinciarini e Simone Fontecchio sono stati allenati da Repesa a Milano.

BUDUCNOST: LA STORIA

Per anni ovviamente il Buducnost di Podgorica ha giocato nel campionato jugoslavo e successivamente in quello serbo. Dal 1999 al 2001 ha vinto tre titoli consecutivi e 51 gare di fila. Vanta anche tre vittorie nella Coppa di Jugoslavia. In quel periodo ha anche raggiunto una volta i playoff di EuroLeague. Dopo aver aderito al campionato montenegrino, ha vinto 11 titoli consecutivi, striscia interrotta dal Mornar Bar proprio nel 2018. Tuttavia, il Buducnost ha vinto la Lega Adriatica lo scorso anno, battendo 3-1 in finale la Stella Rossa, e grazie a quel successo è tornato a giocare in EuroLeague. In questa stagione ha raggiunto la finale di Supercoppa della Lega Adriatica (aperta a otto squadre) perdendo la finale contro la Stella Rossa.

NOTE SUL BUDUCNOST

Earl Clark, Nemanja Gordic e Alen Omic sono partiti in quintetto in tutte le gare giocate quest’anno dal Buducnost… Alen Omic è settimo nella classifica dei rimbalzi d’attacco… Earl Clark ha una striscia di 11 gare consecutive con almeno una tripla a bersaglio… Edwin Jackson ha segnato tutti gli ultimi 14 tiri liberi tentati… Norris Cole ha debuttato a Monaco con 27 punti in 25 minuti… Goga Bitadze, georgiano di 20 anni, ha debuttato a Monaco con 17 punti in 23 minuti… Nemanja Gordic ha messo a segno tutti gli ultimi 10 tiri liberi eseguiti.

GUDAITIS RIMBALZI DA RECORD

La mostruosa prova di Arturas Gudaitis a rimbalzo contro Gran Canaria ha riscritto il libro dei record Olimpia in EuroLeague. I suoi 17 rimbalzi sono infatti non solo record carriera personale (precedente: 13, quest’anno contro il Khimki) ma soprattutto sono la miglior prova di sempre nella storia del club. Il vecchio primato di 16 rimbalzi apparteneva a Travis Watson (due volte). Sono record personale e di club anche i suoi 10 rimbalzi offensivi: Watson deteneva anche quel primato con nove (31 gennaio 2008 contro Le Mans). Gudaitis ha stabilito anche il suo nuovo record personale di 32 punti di valutazione, di tiri liberi segnati in una gara con 12 (ad uno dal record di società di Danilo Gallinari), di tiri liberi guadagnati con 14 (terzo di sempre in maglia Olimpia) e di falli subiti, ben 10 (il primato di squadra appartiene a Keith Langford con 13, il 29 novembre 2013 contro lo Zalgiris). Per Gudaitis è stata la quinta doppia doppia della carriera in gare di EuroLeague.

NOTE SU ARTURAS GUDAITIS – I 12 tiri liberi a segno in una gara contro Gran Canaria lo collocano al secondo posto della classifica di club in EuroLeague a pari merito con Ricky Hickman, Alessandro Gentile, Marius Petravicius, Morris Finley e Luca Vitali. Il primatista è Danilo Gallinari che fece 13/16 contro il Maccabi nella stagione 2011/12. Lo scorso anno contro il CSKA Mosca, Gudaitis aveva fatto 11/12.

NOTE SU ARTURAS GUDAITIS 2 – I 20 punti di Atene pareggiano il suo record carriera stabilito lo scorso anno a Madrid contro il Real.

NOTE SU ARTURAS GUDAITIS 3 – In questa stagione, Gudaitis è andato in doppia cifra in 14 gare su 15 e 18 delle ultime 19 contando la stagione passata.

NOTE SU ARTURAS GUDAITIS 4 – Arturas è a 11 rimbalzi di distanza dai 400 in carriera.

Qui per i dettagli sulla stagione di Arturas Gudaitis ppt

MIKE JAMES, IL SUO RECORD DI PUNTI

Mike James ha stabilito il suo nuovo record carriera di punti in una gara a Istanbul contro il Fenerbahce con 31. Il precedente primato era di 27, quando giocava nel Panathinaikos (contro il Maccabi). In maglia Olimpia era di 26 (contro il Khimki). La sua prestazione è stata la terza di sempre di un giocatore Olimpia in EuroLeague dopo i 36 di Samardo Samuels e i 32 di Luca Vitali. E’ stata anche la quarta prova “over 30” di un giocatore dell’Olimpia. Lo scorso anno Curtis Jerrells ne fece 30 a Valencia. James ha anche stabilito il suo nuovo primato nella valutazione (31) e ovviamente è stata la prima volta in cui ha segnato 20 punti in un quarto, l’ultimo.

NOTE SU MIKE JAMES – I suoi 31 punti contro il Fenerbahce eguagliano il massimo punteggio realizzato da un solo giocatore contro la squadra di Obradovic dalla stagione 2014/15. L’altro giocatore a segnarne 31 era stato Nemanja Nedovic l’anno passato quando giocava all’Unicaja Malaga.

NOTE SU MIKE JAMES 2 – MJ vanta otto prestazioni da almeno 20 punti in questa stagione di cui una oltre i 30.

NOTE SU MIKE JAMES 3 – James ha superato quota 1.000 punti segnati in EuroLeague nella trasferta di Podgorica; contro il Real Madrid ha anche valicato quota 100 canestri da tre punti.

NOTE SU MIKE JAMES 4 – MJ vanta una striscia aperta di 19 gare con almeno una tripla segnata e cavalca anche una striscia 22 partite consecutive in doppia cifra di cui 15 in maglia Olimpia.

NOTE SU MIKE JAMES 5 – Mike James ha una striscia attiva di 15 gare, tutte quelle di questa stagione, con almeno cinque assist.

NOTE SU MIKE JAMES 6 – Mike James ha stabilito contro il CSKA il suo nuovo primato personale di assist in una gara di EuroLeague con 12. I 12 assist eguagliano anche il primato societario che era stato stabilito nel 2012 contro il Panathinaikos da Omar Cook. James vanta attualmente 7.4 assist per gara di media.

Qui tutto sulla stagione di Mike James ppt

KUZMINSKAS A QUOTA 100 TRIPLE

Mindaugas Kuzminskas dopo aver superato i 200 tiri liberi segnati in carriera ha raggiunto i 400 rimbalzi nella partita di Barcellona; a Kaunas ha superato quota 300 canestri da due in carriera e a Tel Aviv ha messo la tripla numero 100 della sua carriera.

LE STRISCE DI NEMANJA NEDOVIC

Nemanja Nedovic ha segnato in doppia cifra in 25 delle ultime 26 gare giocate incluse cinque su sei in maglia Olimpia. L’unica gara in cui non ha segnato in doppia cifra è stata quella con il Real Madrid. Nedovic ha anche segnato almeno una tripla in 24 delle ultime 25 gare giocate in EuroLeague: l’eccezione è stata la gara di questa stagione ad Atene contro l’Olympiacos in cui segnò comunque 20 punti.