LIVE FIBA EC - La Dinamo Sassari vince ad Holon la semifinale di andata

10.04.2019 20:39 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture

Palla a due tra Unet Holon e Dinamo Sassari per l'andata della semifinale di FIBA Europe Cup in Israele. Il quintetto di Pozzecco è composto da : Jack Cooley, Tyrus McGee, Dyshawn Pierre, Rashawn Thomas e Jaime Smith. La Dinamo vince senza dominare, grazie a una migliore pulizia tecnica in difesa e alla prevalenza nell'area piccola. Vantaggio importante nell'attesa dei ritorno, ma non sufficiente per dormire sugli allori. Corey Walden è stato un autentica spina nel fianco, ma gli israeliani hanno mostrato qualche ingenuità tattica importante.

L'Unet comincia con due triple di DeQuan Jones e dopo 2' conduce 8-2. Purtroppo la Dinamo commette troppi errori in attacco, e il contropiede di Walden al 5' vale il 14-7. Cooley e Smith impediscono la fuga, mentre anche i padroni di casa tendono a forzare qualche giocata 16-11. Con 2'55" Stefano gentile si presenta in campo con un gioco da tre punti, 18-14. Jones da tre tiene sempre avanti i suoi 21-16, che sono in bonus. Walden sfrutta al meglio il suo 2+1 nell'ultimo minuto; ma è Polonara a piazzare il buzzer beater del 25-22 al 10'.

Avvio Sassari, che provoca due perse di fila e con Polonara e la tripla di Spissu arriva al sorpasso 25-27 con 8'21". Gentile e Pnini da tre tengono viva la gara sul 30-30 al 13', un libero di Cooley spariglia. Il break arriva, finalmente: la schiacciata di Cooley in contropiede vale il 32-37 al 14'. Timeout holon, poi la tripla del solito Jones riduce le distanze. Il +6 di Smith viene dimezzato da Pnini, ma McGee fa 1/2 ai liberi; Pnini sbaglia la bomba, non Polonara 38-45 con 2' all'intervallo. Walden fa lo show forzando le entrate e trova quattro liberi 4/4 e poi dopo un libero di Thomas, pianta il buzzer beater dall'arco 47-48.

Tecnico a Pozzecco in apertura, poi cinque punti in fila di Reynolds rovesciano il tabellino 53-50 con 7'59". Tripla di thomas e siamo a -1. nessuna prevalenza in campo: al 26' Cooley firma il 61-61. Holon riparte con la tripla di Amit Simhon, ma in lunetta Sassari si tiene in parità. L'Unet prova a correre 69-64 ma la schiacciata sul ferro di Shawn Jones vanifica tutto. Rashawn Thomas mette un libero, e uno scambio di triple vale il 72-68.

 

 

Il pubblico è caldo, i giocatori pure. La gara è intensa, Sassari trova i punti in area, ma l'Holon dall'arco 79-75 con Reynolds. Thomas accorcia in lunetta -2. Poi è Spissu che lancia l'alley-oop per Gentile che pareggia 79-79 timeout Unet con 5'30". Quello che la squadra israeliana costruisce in attacco lo paga con i falli in difesa; Thomas in lunetta (Sassari 0 falli nel quarto) fa 85-86 con 3'35", poi replica da tre per il +4. Altro timeout Unet, con 3' da giocare. Polonara spacca la retina con la bomba dall'angolo a 2' dalla sirena; Atkins accorcia in lunetta, ma Jaime Smith replica dalla stessa mattonella di Achille 87-94, e siamo nel minuto finale. Walden accorcia da sotto, ma una doppia azione della Dinamo con il rimbalzo d'attacco di Thomas, fa passare i 40 secondi che sono ancora sul cronometro.

Unet Holon - Dinamo Sassari 89-94. Boxscore: 26 Walden, 17 D. Jones, 12 Reynolds, 10 Atkins per l'Holon; 21 Thomas, 17 Polonara, 14 Smith, 13 Cooley, 9 Pierre e Spissu, 8 Gentile, 2 Carter, 1 McGee per il Banco di Sardegna. Ritorno al Palaserradimigni il prossimo 17 aprile alle ore 20:30.