FIBA Europe Cup - Varese, Caja: «Usciamo dalla coppa a testa alta»

17.04.2019 22:30 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
FIBA Europe Cup - Varese, Caja: «Usciamo dalla coppa a testa alta»

Ecco le parole di coach Attilio Caja al termine di s.Oliver Würzburg-Pallacanestro Varese: «Prima di tutto voglio fare i complimenti a Wurzburg perchè ha sicuramente giocato meglio di noi le due partite. Hanno pienamente dimostrato di meritare la finale di FIBA Europe Cup. Tornando alla gara di stasera: per 30 minuti abbiamo giocato molto bene rispettando il piano partita e facendo le cose che volevamo fare. Abbiamo messo in campo la stessa energia e la stessa aggressività che avevamo visto nell’ultima partita giocata a Varese. Alla fine però non siamo riusciti a giocare così per 40 minuti più per loro meriti che per nostri demeriti. Wurzburg ha giocato una pallacanestro molto fisica riuscendo ad attaccare molto bene. Abbiamo provato a limitare il loro gioco, ma ogni volta hanno avuto dei protagonisti diversi dalla panchina che hanno continuato a segnare da tre punti e che hanno permesso alla squadra tedesca di chiudere la partita con delle ottime percentuali.

Nella prima parte di gara noi abbiamo tirato con percentuali terribili (1/14) mentre nel secondo tempo abbiamo aggiustato la mira chiudendo con 7/14. E’ questo dato che ci ha permesso alla fine di rientrare e di chiudere il match con un gap minimo. La riattivazione di Archie è andata bene: prima di stasera però Dominique aveva già fatto due buoni allenamenti. I complimenti vanno allo staff medico che ha svolto un ottimo lavoro per riattivarlo e al giocatore che ha dato proprio una bella risposta. Abiamo avuto dei buonissimi feedback da lui ma anche da Tambone e da Iannuzzi che partendo dalla panchina hanno fatto cose interessanti. Dopo un inizio di gara abbastanza negativo nel quale loro non ci hanno regalato proprio nulla siamo riusciti a rientrare con la tenacia che ci contraddistingue sempre. Oggi abbiamo chiuso un percorso di sei mesi in coppa in modo molto dignitoso e con una prova convincente. E’ stata una bellissima esperienza che ci ha aiutato e sono contento di averla conclusa con una buona partita contro un’avversario di livello».