EuroCup - Brescia punta Ljubljana: “Fondamentale limitare la loro fisicità”

15.10.2019 14:00 di Redazione Pianetabasket.com   Vedi letture
EuroCup - Brescia punta Ljubljana: “Fondamentale limitare la loro fisicità”

“Ljubljana è una squadra costruita per competere ad alti livelli. Noi arriviamo alla partita con grande entusiasmo, ma dovremo dare continuità alla prova con Trento per portare a casa la vittoria”. Spetta a Matteo Cotelli, assistant coach della Germani Brescia Leonessa, presentare il terzo impegno della Leonessa nel girone di qualificazione della 7DAYS EuroCup, che porterà a Brescia l’ambizioso Cedevita Olimpija Ljubliana, unica squadra del raggruppamento a non aver ancora trovato il successo.

“Ljubljana ha perso le prime due gare con Darussafaka e Kazan, ma in entrambe le circostanze ha combattuto fino all’ultimo – spiega l’allenatore bresciano -. Ha dimostrato di essere al livello di quelle che sulla carta sono le squadre più forti del girone, anche se gli è mancato qualcosa alla fine. Sono convinto che verrà a Brescia con l’ambizione di vincere la partita e smuovere la propria classifica”.

“Ci aspettiamo una squadra affamata, che avrà voglia di fare bene e venderà cara la pelle – prosegue Cotelli -. L’approccio iniziale a livello di fisicità e prontezza mentale sarà fondamentale. Il Cedevita Olimpija ha un roster profondo, composto da giocatori di grande esperienza, soprattutto nel quintetto iniziale. Ha grande fisicità e può contare su atleti abituati a giocare competizioni di alto livello, che hanno talento ed esperienza per poter essere protagonisti”. 

“Una delle chiavi del match sarà la fisicità – prosegue l’assistente di coach Esposito -. Se vogliamo competere con una squadra che ha due centri importanti come Stipanovic e Zirbes, dovremo farci trovare pronti da quel punto di vista. La gara con Trento ci ha dato grande entusiasmo ma dobbiamo dimenticarla in fretta e pensare subito alla gara di mercoledì, nella quale vogliamo ben figurare. Abbiamo buone sensazioni, ma la partita di campionato di domenica scorsa non deve rimanere fine a se stessa: dobbiamo insistere sulle cose che abbiamo ancora bisogno di correggere e fare ancora meglio”.

“Dopo la partita in Spagna, abbiamo avuto qualche giorno per lavorare sulle situazioni difensive e per recuperare una certa consistenza che avevamo perso nelle due trasferte di Brindisi e Badalona – conclude Cotelli -. Il solco tracciato è quello con Trento: dovremo avere consistenza a livello difensivo, soprattutto dal punto di vista fisico, e giocare al nostro ritmo in attacco, cercando di muovere la palla nel migliore modo possibile per trovare buoni tiri e buone situazioni che ci permettano di costruire dei vantaggi”.