Trapani di carattere. Per Ostuni k.o. pesante

25.10.2010 09:27 di Roberto Bernardini  articolo letto 724 volte
Fonte: serieadilettanti
Francesco Guarino, 25 punti per lui ad Ostuni (foto LNP)
 Francesco Guarino, 25 punti per lui ad Ostuni (foto LNP)

Ostuni – Trapani, ovvero come perdere una partita ormai in tasca. L’Assi Ostuni perde l’imbattibilità interna contro un Trapani che a metà del secondo quarto sembrava condannato alla sconfitta. Mancano 2’56’’ riposo lungo quando Basei infila il canestro del 23-10. Da quel momento gli ospiti capiscono come mettere in difficoltà i padroni di casa e per l’Assi è notte fonda.
In tribuna ad assistere al match c’era anche Carlton Myers, amico del direttore generale dell’Ostuni, Pino Lerna. Per lui la speciale accoglienza del pubblico di Ostuni che ha tributato un’autentica ovazione all’ex stella della nazionale italiana. Il big-match della quinta giornata gode della presenza del grande pubblico; il migliore finora visto nel Palasport della Città Bianca. Fanno da cornice anche una ventina di tifosi provenienti da Trapani applauditi a fine gara dai sostenitori di casa.
Ostuni in campo con il solito quintetto, Trapani in difficoltà senza Walter Santarossa e Ariel Svoboda, fuori dalla gara per infortunio. Alla lista degli assenti si aggiunge anche il coach del Trapani Giovanni Benedetto rimasto a casa per problemi familiari. Padroni di casa che puntano alla terza vittoria consecutiva dopo Anagni e Rieti; Trapani che vuole il poker nonostante le difficoltà.
Tanti i duelli sul parquet della Città Bianca. Circosta e Guarino si danno battaglia in cabina di regia, Basei e Bisconti sotto canestro, mentre Gigena ed Evangelisti duellano sul perimetro. Il primo canestro della gara arriva dopo oltre 1’ di gioco, ma la prima frazione sarà particolarmente avara per gli ospiti. Merito della difesa organizzata dalla formazione di Putignano capace di chiudere ogni spazio ai siciliani. Il punteggio resta fermo sul 6-2 fino al 7’ della prima frazione. Guarino illude i suoi compagni con una tripla, ma l’Ostuni macina gioco e canestri chiudendo la prima frazione sul +10 (15-5 con una tripla di Morena in chiusura di tempo).
Il vantaggio dei padroni di casa aumenta ancora nel secondo “tempino”. Trapani prova a correre ai ripari. Guarino diventa “guardia” con Picchianti che va in cabina di regia. Al 5’ Gigena infila il canestro del +13 (21-8), ma Trapani non molla e con un sussulto nel finale del tempo recupera il terreno perduto. La riscossa parte con una tripla di Evangelisti e con due canestri consecutivi di Mollura. L’inerzia è cambiata ed i siciliani vanno al riposo con soli due punti da recuperare (25-23).
I padroni di casa partono bene nella terza frazione. Prima un canestro in contropiede di Bona, poi una tripla di Gigena riportano avanti l’Assi (30-23), ma ancora una volta ci pensa Guarino con due triple consecutive a riavvicinare il Trapani (32-30). La gara si infiamma, Bona commette un antisportivo, Tardito sigla il pari (32-32 al 7’). Gigena infila due tripla consecutive (40-36), ma gli ospiti hanno il merito di non demoralizzarsi. Evangelisti e Bisconti riportano ancora la gara in parità (43-43). Sulla sirena il primo vantaggio ospite grazie ad un contropiede finalizzato da Tardito.
L’Ostuni sembra stordito e non riesce a fermare le folate offensive di un indiavolato Guarino e di un Evangelisti in versione trascinatore. Una tripla di Circosta riporta la gara in parita (49-49), ma gli ospiti non si fermano. Guarino firma il +5 (49-54 al 5’), Circosta ancora da fuori, ma non basta. Ancora Guarino centra sei punti consecutivi che mandano ko i padroni di casa capaci di buttare quattro possessi consecutivi. Nervosismo e paura di perdere completano la serata storta di Mimmo Morena e compagni costretti a lasciare la posta in palio agli avversari.
Finisce comunque tra gli applausi delle due tifoserie che hanno vissuto una bella serata di sport. Nello spogliatoio ostunese regna la delusione. L’Assi Ostuni nella doppia versione di dottor Jekyll e mister Hyde non è proprio piaciuta. Ora la trasferta di sant’Antimo per ritrovare i due punti ed il sorriso.

Assi Basket Ostuni-Basket Trapani 64-72
ASSI BASKET OSTUNI: Morena 6 (1/4, 1/2), Ruggiero 7 (2/7, 1/3), Gigena 16 (1/7, 4/6), Basei 13 (5/8), Circosta 8 (0/2, 2/4), Tommasini 4 (1/1, 0/4), Bona 4 (2/2, 0/3), Valerio 6 (3/4), Fin ne, Fall ne. All.: Putignano.
BASKET TRAPANI: Guarino 25 (4/6, 3/6), Cantagalli (0/3), Evangelisti 13 (2/6, 1/4), Picchianti, Cappanni 3 (1/3, 0/1), Tardito 8 (3/3), Bisconti 15 (5/9, 0/1), Svoboda 22 (4/9, 1/5), Mollura 8 (4/4), Svoboda ne, Di Vita ne. All.: Benedetto.
ARBITRI: Tirozzi e Rudellat.
NOTE – Parziali: 15-5, 25-23, 44-45. Spettatori circa 1500. Progressione: 5’ 6-2 15’ 19-8, 25’ 32-32, 35’ 53-67. Tiri da 3: Ostuni 8/22, Trapani 4/12. Tiri da 2: Ostuni 15/35, Trapani 19/34. Tiri liberi: Ostuni 10/13, Trapani 22/31. Rimbalzi: Ostuni 23 (16+7), Trapani 23 (21+2). Valutazione: Ostuni 62, Trapani 68. Usciti per cinque falli: Ruggiero.
 

Francesco Pecere
.