Trapani-Anagni 68-65: buona la prima...in casa!

04.10.2010 05:36 di Francesco Russo  articolo letto 684 volte
Marco Evangelisti (foto LNP)
Marco Evangelisti (foto LNP)

Palailio, domenica 3 Ottobre 2010: Trapani-Anagni, la speranza è l'ultima a morire.

Ebbene si, alla fine è andata a finire proprio così. Il campo ha premiato chi fino alla fine ha lottato. Anagni in effetti però meritava forse qualcosa di più, quasi tutta la partita a condurre, fino al venticinquesimo avanti addirittura di 11 punti. Ma gli uomini granata non hanno mollato e nel rush finale hanno conquistato la vittoria frutto di un errore della difesa avversaria: sul -2 Anagni commette fallo in attacco regalando il possesso al Trapani a solo 7 secondi dalla fine. I locali, caricati anche dal pubblico discretamente presente, hanno preso in pugno la situazione e con estrema freddezza hanno messo i liberi della tranquillità.

Una prestazione opaca per entrambi: da una parte, squadra ospite (con a seguito una decina di coraggiosi tifosi) che in attacco gira bene la palla ma non concretizza mai alla perfezione, in difesa invece si stringe bene e chiude alle soluzione dalla distanza; dall'altra, un Trapani poco grintoso (forse l'assenza di un senatore come Santarossa, avrebbe spostato gli equilibri), mai decisivo e parecchio confuso in attacco, in difesa l'orgoglio (più di tutto il resto) permette qualche recupero e conseguentemente qualche ripartenza col palleggi-passaggi "stile pallavolo".

C'è da dire che con queste prestazione il Trapani non potrà mai andare tanto lontano, perchè al primo ostacolo ci si blocca a pensare e mai a impensierire la difesa (solo in pochissime occasioni Guarino trovava l'uomo libero su cui scaricare). Servirebbe un buon under in grado di tenere il campo almeno per 20 minuti (lavoro oggi svolto da Tardito ed anche in modo accettabile). Poi servirebbe un senior in grado di dare quella qualità che serve in partite come queste, quando la squadra deve fare a meno di un difensore-realizzatore qual è Santarossa. Due inneschi possibili, soprattutto entro la chiusura del mercato: i nati dal 90 in poi possono essere tranquillamente tesserati; in panchina i contratti sono tutti tagliabili entro novembre (senza pagare penale).

In attesa della chiusura del mercato, i riflettori si spostano nell'infermeria dove troviamo fermi ai box l'ala romana (Santarossa, ndr) e il giovane Mollura. Per Santarossa la situazione ancora non è certa, oggi dovrebbe esserci la visita specialistica a Biella. Il giovane Mollura invece soffre di un problema al tendine di Achille.

Basket Trapani-Anagni 68-65 (16-15; 31-29; 43-48)


Trapani: Guarino 16 (3/5, 1/3), Picchianti (0/1), Evangelisti 23 (4/5, 2/7), Cappanni (0/1), Cantagalli 1, Bisconti 13 (6/9), Tardito 4 (2/6), Svoboda 11 (2/4, 1/6), Pizzo ne, Di Vita ne. All. Benedetto.


Anagni: Giampaoli 10 (2/4, 2/4), Buonanno (0/1, 0/1), Romano 21 (5/8, 3/6), Santolamazza 11 (3/8, 0/4), Caceres 2 (1/5), Gennari 3 (1/6), Romani 6 (2/4), Soave 6 (2/3 da tre), Benedusi 6 (3/4, 0/1), Ruggeri ne. All. Nunzi.


Arbitri: Migotto e D’Orazio.
Note. Tiri liberi: Trapani 22/28, Anagni 10/18. Tiri da tre punti: Trapani 4/16, Anagni 7/21.Spettaori 2.000 circa.