BCL – Una Sidigas ridotta all’osso sfiora l’impresa contro Murcia

Irpini senza Green e con Nichols fuori dopo un tempo trovano energia e difesa dalle seconde linee ma non basta. Sconfitta ininfluente per la qualificazione che resta ad un successo di distanza.
17.01.2019 00:00 di Massimo Roca  articolo letto 320 volte
BCL – Una Sidigas ridotta all’osso sfiora l’impresa contro Murcia

Sidigas fa rima con emergenza. Avellino interrompe la striscia di sette successi consecutivi e lascia strada al Murcia (58-63) chiudendo la gara con sette effettivi. Come sempre priva di Costello (sarà valutato a Villa Stuart) e Ndiaye (potrebbe ritornare ad allenarsi a fine mese), la Sidigas deve fare a meno anche di Caleb Green. L’infiammazione al tendine di achille tiene fuori dalla contesa tra le prime due del gruppo A di Champions League, uno dei protagonisti più attesi. Ma non finisce qui. Un problema alla caviglia estromette in corsa Demetris Nichols che gioca solo il primo tempo. Nonostante ciò, Avellino resta perfettamente al passo con Murcia nel primo tempo grazie ad una difesa di grande applicazione, spesso a zona rispolverando a tratti anche la 1-3-1. Paga dazio nel terzo quarto finendo a -10, ma nell’ultima frazione, trascinata da un PalaDelMauro “da pochi ma buoni”, riacciuffa la gara avendo anche la possibilità del sorpasso a 2 minuti e mezzo dalla fine con Filloy sul 57-58. Rudez (due triple pesanti nel secondo tempo) e Rojas la chiudono. In piena emergenza la Sidigas ritrova gli italiani della panchina, deludenti nell’ultima uscita di campionato. Su tutti la prestazione di Campogrande. Gli ospiti, nonostante una batteria di lunghi interminabile (assente Ovie Soko), hanno perso la battaglia a rimbalzo ed hanno faticato contro la zona (7/25 da tre). La Sidigas è apparsa per la prima volta senza sufficienti risorse offensive chiudendo con appena 3/13 da tre e 24/69 dal campo. Avellino resta ad una vittoria dalla qualificazione agli ottavi. Prossimo impegno a Bandirma contro il Banvit che l’ha raggiunta al secondo posto, poi Le Mans in casa, quindi chiusura in Lettonia a Ventspils.

 

SIDIGAS AVELLINO – UCAM MURCIA: 57-63 (16-21, 16-11, 8-18, 17-13)

Sidigas Avellino: Young 10, Guariglia n.e., Nichols 2, Filloy 10, Campani 8, Sabatino n.e.  Campogrande 4, D’Ercole 6, Sykes 15, Spizzichini 2. Coach Vucinic.

Ucam Murcia: Duran, Urtasun, Martin n.e., Radoncic 3, Kloof 5, Rudez 10, Mitrovic 8, Cate n.e., Tumba 6, Rojas 12, Booker 4, Doyle 15. Coach: Juarez