BCL – La Sidigas non esce dal tunnel: passa il Le Mans. Qualificazione a rischio

Biancoverdi scarichi e confusionari. Si salva solo Silins. Il Le Mans passa e riapre i giochi. Avellino si gioca la qualificazione agli ottavi martedì nell'ultimo turno di regular season
31.01.2019 01:01 di Massimo Roca  articolo letto 541 volte
BCL – La Sidigas non esce dal tunnel: passa il Le Mans. Qualificazione a rischio

La Sidigas non trova pace. Dopo aver risolto i problemi societari, burocratici (caso Young) e di organico con gli arrivi di Silins ed Harper, i biancoverdi hanno imboccato una pericolosa deriva involutivo in termini di risultati e di pericolosità offensiva. Un Le Mans con gli uomini contati sul perimetro riapre i giochi per la qualificazione nel gruppo A passando al Del Mauro diventato terra di conquista per tutti in questa stagione europea. Dopo Ventspils, Nihzny e Murcia anche i transalpini espugnano il palasport irpino venendo fuori alla distanza grazie ad una gara di grande intensità difensiva corroborato da un buon cinismo offensivo nel decisivo terzo quarto (10-27 per gli ospiti) che incanalato il risultato verso il 68-81 finale.

SOS IN REGIA - Avellino è apparsa appannata sul perimetro negli uomini che più di tutti hanno tirato la carretta nel periodo emergenziale, vale a dire Sykes e Filloy. L’americano promette in avvio ma non mantiene sciupando possessi importanti. Filloy viaggia a velocità ridotte mentre pesa l’assenza di Nichols con Vucinic che continua d affidarsi per lunghi tratti ad un D’Ercole obiettivamente sovradimensionato per questo livello di competizione. In palese difficoltà Ndiaye si salva solo Ojars Silins. Il lettone chiude con 5/7 dall’arco e 6 rimbalzi, l’unico ad essere centrato mentalmente e fisicamente in un match che vede stentare anche Caleb Green. Il Lemans nonostante l’assenza di Tabu e con Tarpey ferma i panchina riesce con soli tre esterni Thompason e Bigote 40 minuti in campo, Eito 36 a dettare i tempi del match. Il resto lo fa la sorpresa Yeguete, il fidico e l’esperienza di Hendrix.

IL REBUS QUALIFICAZIONE  - Il Le Mans ribalta anche il -3 dell’andata. Martedì la Sidigas non può fallire il match a Ventspils contro i lettoni che con 5 vittorie all’attivo (due in meno della Sidigas) sono in corsa solo per il sesto posto, l’ultimo utile per la partecipazione alla Fiba Europe Cup. ad un turno dalla chiusura della regular season la situazione nel gruppo A vede Murcia e Banvit aritmeticamente qualificate come prima e seconda. Avellino con 7 vittorie è terza, tallonata da Le Mans e Nihzny a quota 6. La Sidigas si qualifica vincendo, ed in tal caso chiuderebbe terza, oppure perdendo ma nel caso di concomitante sconfitta di una tra Nizhny (impegnata in casa del fanalino di coda Ludwigsburg) e Le Mans (ospita i polacchi dell’Anwil che vincendo possono soffiare il sesto posto al Ventspils). In entrambi i casi sarebbe quarta. Viceversa un arrivo a tre a quota 7 vittorie sarebbe letale perchè premierebbe il Nizhny (terzo) ed Il Le Mans (quarto) relegando Avellino in Fiba Europe Cup insieme al Ventspils.

SIDIGAS AVELLINO – LE MANS SARTHE: 68-81 (23-16, 15-19, 10-27, 20-19)

Sidigas Avellino: Young 7, Green 14, Filloy 8, Campani, Sabatino n.e., Silins 15, Campogrande n.e., Harper 8, D’Ercole 3, Sykes 11, Ndiaye 2. Coach Vucinic.

Le Mans Sarthe: Hendrix 11, Eito 9, Bigote 12, Tarpey, Cornelie 7, Yeguete 12, Thompson 19, Clark 11, Eyoum, Dohou n.e.. Coach: Bartecheky