NBA - Scene di riconciliazione tra Kobe Bryant e Shaquille O'Neal

19.02.2018 00:26 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 813 volte
NBA - Scene di riconciliazione tra Kobe Bryant e Shaquille O'Neal

Dopo Magic Johnson e Isiah Thomas a fare la pace davanti alle telecamere sono arrivati Shaquille O'Neal e Kobe Bryant, che hanno rievocato in diretta i loro ricordi e rivalità comuni.

Quando si sono scontrati per la prima volta. Shaquille O'Neal spiega che tra il 1996 e il 1999 era pieno di frustrazione. Pur essendo il pivot più dominante del campionato, non riusciva a ottenere il titolo che si aspettava tanto. La cosa rendeva gli scontri, anche amichevoli, a volte tesi. Kobe Bryant: "Al Southwest College eravamo in squadre opposte, facendo trashtalking. E continuavi a dire: 'Ecco, prendi quello. Prendilo! "Mi guardo attorno e dico a me stesso:" Cazzo, sta parlando con me ". Rispondo: "Aspetta, non ho intenzione di prenderne di più!" E tu mi dici "Che cosa hai intenzione di fare?" Poi ho appena visto quella grande mano avvicinarsi a me, e Mi sono trasferito nella direzione opposta. Veniamo a separarci e dico a me stesso: "Lo vuole davvero, lo influenza e lo consuma". E da quel momento, sapevo che parlavamo la stessa lingua."

Quando hanno mostrato i loro glutei ai fan del Kings. Nel 2002, i Lakers sconfissero i Kings a Sacramento in Game 7 delle Finals di Conference. "Il mio momento preferito è quando lasciammo la ARCO Arena. Cosa successe? La gente ci ha mostrato il culo", racconta Shaquille O'Neal. "Così quando siamo partiti, abbiamo appoggiato i glutei ai finestrini e li abbiamo mostrati loro... "Fortunatamente a quell'epoca non c'erano telecamere sui telefonini".

Quando Kobe Bryant voleva andarsene a Chicago. Kobe Bryant aveva già confermato di aver chiesto nel 2007 un contratto a Chicago. Oggi il "Black Mamba" assicura che avrebbe voluto unirsi ai Bulls già nel 2004. Dopo le Finals perse contro i Pistons, Shaquille O'Neal stava cercando un'estensione contrattuale dai Lakers. Se fosse successo, Kobe avrebbe lasciato Los Angeles.

Quando Kobe Bryant ha lasciato il trofeo All-Star Game a Shaquille O'Neal. Nel 2009, Kobe Bryant e Shaquille O'Neal sono compagni di squadra all'All-Star Game e finiscono co-MVP. Questa è la grande riconciliazione per entrambi gli uomini, e la guardia dei Lakers lascia il trofeo della partita al suo compagno dopo la partita. "Mi hai detto di prendere il trofeo." racconta Shaq. "Così l'ho portato a casa e l'ho dato a Shareef (suo figlio).

Quando Kobe Bryant ha usato il rap "Tell me how my ass tastes (Dimmi se il mio culo ha un sapore)" come motivazione. Dopo che nel 2008 Kobe Bryant e i Lakers avevano perso le Finals contro i Celtics, Shaquille O'Neal era stato filmato mentre faceva il rapper e derideva la sconfitta del suo ex compagno di squadra. Un elemento di motivazione per il "Black Mamba": "Mi è piaciuto, ho adorato ogni fotogramma", afferma Kobe Bryant. "E' successo in un comedy club e tu hai perso" ricorda Shaq. "Dovevo fare qualcosa per creare l'atmosfera." "Lo so, lo so, e l'ho usato. "

Kobe ha usato i quattro titoli di Shaq come una motivazione permanente. "Quando ci siamo lasciati, volevi più titoli di me? Chiede il pivot. "Assolutamente. Assolutamente. E sapevo che ne avresti avuto uno, grazie a Miami e D-Wade. Quindi sapevo che ne avresti avuto uno e io avrei dovuto averne almeno due o tre".