Champions League - Sconfitta amara per la Dinamo Sassari

 di Massimo Veroni Twitter:   articolo letto 570 volte
Randolph, il più positivo
Randolph, il più positivo

Partita combattuta fino all'ultimo secondo in un PalaSerradimigni con molti vuoti, con palla finale in mano a Polonara, che sbaglia il tiro dalla lunga distanza. La spunta così il Pinar, trascinato da un grandissimo Jarrod Jones, ex Pesaro, che mette a segno 29 pt (12 su 16 al tiro e 33 di valutazione finale). Buona la prova anche di Kennedy, in doppia doppia (16 pt e 10 rmb), e del ventenne play turco Ugurlu. Per la Dinamo non è bastato un ottimo Randolph da 27 pt. Abbastanza discontinui tutti gli altri, col solo Stipcevic che và in doppia cifra, ma con pessime percentuali dal campo (4 su 12 totale al tiro). Anche stasera, come già visto nelle precedenti partite, si sono palesate grosse lacune difensive. In attacco il gioco non è stato fluido e ci si è affidati spesso alle iniziative dei singoli e al tiro da 3 (16 su 38 contro il 16 su 27 da 2).

CRONACA:

Primo Quarto: Coach Pasquini lancia in quintetto Planinic al posto di Jones, con Spissu, Bamforth, Polonara e Randolph. Sassari subito avanti (9-2). I turchi hanno il loro Jones carico e piazzano un parziale di 13-3 che li porta avanti. La tripla di Devecchi firma il pari (15-15) e quella di Spissu il nuovo sorpasso (18-17), ma sono gli ospiti a chiudere davanti 18-19.

Secondo Quarto: Il Pinar prova ad allungare e si porta sul +7 (25-32) grazie al duo Jones ed Ugurlu. Ma la Dinamo non demorde ed un parziale di 8-0, chiuso con una tripla di Stipcevic, la riporta avanti. Si va avanti punto a punto, ma sono sempre gli ospiti a chiudere sopra il quarto sul 37-39.

Terzo Quarto: I turchi partono subito forte e vanno sul +8 (39-47). Il gioco di Sassari latita sotto canestro e ci si affida sempre più ai tiri da oltre l'arco. Bamforth, Stipcevic e Randolph ne mettono tre di fila per il 53-51. La Dinamo prova l'allungo e grazie a Pierre si porta sul +9 (65-56). La partita sembra volgere per il verso giusto per la squadra di casa, ma alcuni errori di troppo negli ultimi minuti consentono agli ospiti di riportarsi vicini e di chiudere il periodo sotto di 2 (65-63).

Quarto Quarto: La partita è combattuta punto a punto con le due squadre che si alternano al comando. La tripla di Stipcevic dell'82-79 sembra poter portare i suoi al successo, ma i turchi non demordono e piazzano un parziale di 7-0. A pochi secondi dallo scadere, sull'85-86, Stipcevic prova una tripla che prende il ferro, ma è lesto Jones a prendere palla e schiacciare in aria. 87-86 per Sassari a poco più di 4 secondi dal termine. Coach Trifunovic chiama timeout. Sulla rimessa Devecchi commette fallo, regalando due tiri liberi a Wood, il quale li realizza entrambi. Mancano due secondi alla fine e Coach Pasquini chiama timeout disegnando uno schema in penetrazione per Randolph, il migliore dei suoi, ma la palla arriva invece a Polonara, che dalla lunga distanza prova il tiro della vittoria, che però non entra. Finisce coi turchi vittoriosi 87-88.

Parziali: 18-19; 37-39 (19-20); 65-63(28-24); 87-88 (22-25).

TABELLINI:

Dinamo Sassari: Spissu 6 pt, Gallizzi ne, Bamforth 8 pt, Planinic 5 pt, Devecchi 3 pt, Randolph 27 pt, Pierre 8 pt, Jones 9 pt, Stipcevic 13 pt, Polonara 8 pt, Picarelli ne, Tavernari ne. Coach: Federico Pasquini.

 

Pinar Karsiyaka: Ugurlu 9 pt, Turen 8 pt, Guven 2 pt, Aygunduz ne, Waters 13 pt, Celep ne, Wood 11 pt, Kennedy 16 pt, Jones 29 pt, Gulaslan ne, Karahan 0 pt, Dogan 0 pt. Coach: Aleksandar Trifunovic.