Champions League - Prova di forza della Reyer contro lo Strasbourg

 di Marco Garbin  articolo letto 633 volte
Champions League - Prova di forza della Reyer contro lo Strasbourg

Grande serata di Champions al Taliercio dove nella quarta giornata la Reyer affronta lo Strasbourg vice campione di Francia che, seppur non in un momento brillantissimo, rappresenta comunque un avversario temibile.
I francesi infatti possono contare sulla forza del nuovo innesto Miro Bilan, sul talento di Leloup e sull'infinita classe dell'ex Sassari David Logan.
E sara' proprio lui a dare i maggiori pensieri ad una Reyer cecchina (71%) in area che impone la legge del piu' forte in un match che, dopo un sostanziale equilibrio, viene deciso nei due parziali centrali da Peric (MVP) e Watt, che scavano un solco che permette alla Reyer, nonostante le svariate fiammate di uno Strasbourg di tutto rispetto, di controllare con una certa tranquillita' fino alla fine. Orogranata che agganciano cosi' al vertice Banvit e Bayreuth e pensano ora al big match di campionato di domenica contro Torino.

La gara
Lo Strasbourg controlla bene nei primi minuti di gara ma deve subito confrontare l'imprevisto che accade all'ex AEK Atene Dixon, costretto ad uscire per un colpo rimediato alla spalla sinistra. La Reyer ne approfitta per prendere il largo grazie anche alle 2 triple piazzate da Bramos.
Lo Strasbourg non si smonta e attacca con fluidita' con Logan che, seppur non sempre preciso, da' un grande contributo alla causa permettendo il riavvicinamento francese con il primo quarto che si chiude sul 18:17.
Nel secondo quarto entra Peric e la Reyer si rimette in moto dopo l'arrembaggio francese, riportando il margine sul +8. Ma e' un fuoco di paglia: gli orogranata calano e lo Strasbourg, seppur riuscendo a rientrare nuovamente, non riesce a sfruttare gli innumerevoli errori di una Reyer che appare molto pesante sulle gambe. Per vedere un po' di spettacolo bisogna aspettare la sirena dell'intervallo, con Watt che s'infila in area come un fulmine e capitalizza schiacciando l'assist di Johnson. 37:30 il punteggio mentre le squadre rientrano negli spogliatoi.
La Reyer nel terzo parziale soffre il black-out di Orelik ma ha in Watt uno stoico eroe pronto a trascinare i suoi sul +9. Dall'altra parte Bilan, Leloup e Logan portano i punti e la rabbia necessari allo Strasbourg per non perdere quota. Lo Strasbourg prova il rientro ma la Reyer ha una fiammata e piazza l'uno due con Bolpin e Peric che riapre il solco portandolo a +12. Si va all'ultimo quarto con il punteggio di 57:45.
Con un margine di tutta sicurezza la Reyer controlla, grazie anche ad un Watt incontenibile. Logan pero' non vuole vedere la parola fine sul match e piazza un break di 5:0 a meta' parziale. Ma a 2'30'' dal termine ci pensa la tripla di un evanescente Johnson a spegnere la luce allo Strasbourg, che non smette di provarci senza pero' riuscire ad impensierire gli orogranata. Finisce 78:67.

Umana Reyer Venezia - SIG Strasbourg 78:67 (18:17) (19:13) (20:15) (21:22)

Le squadre
Venezia
Haynes 16, Peric 18, Johnson 12, Bramos 6, De Nicolao 1, Jenkins 7, Orelik 2, Bolpin 2, Ress ne, Biligha 5, Cerella 0, Watt 9

Strasbourg
Wright 8, Atkins 9, Labeyrie 8, Leloup 3, Sy 7, Dixon 0, Logan 15, Bilan 7, Goulmy ne, Beyhurst 2, Cortale 8