Le dichiarazioni del coach della Germani Brescia Andrea Diana a Pick and Roll

 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 133 volte
Le dichiarazioni del coach della Germani Brescia Andrea Diana a Pick and Roll

Il coach della Germani Brescia Andrea Diana è intervenuto a Pick and Roll in onda come ogni Martedì alle ore 20 su San Marino RTV (canale 520 Sky). Il programma è condotto da Gherardo Resta con in studio Alberto Bucci. La F8 di Coppa Italia, il rischio esonero, le differenze tra A1 e A2, i fratelli Vitali, l’obiettivo della stagione ed il pubblico di Brescia

“Le vittorie non arrivano per caso, sono frutto del lavoro. Un inizio difficile era da mettere in preventivo essendo tutto nuovo ed essere partiti con 4 stranieri anziché 5 era un rischio calcolato per capire dove avremmo poi avuto bisogno di un inserimento. Con Burns il livello della squadra si è alzato”

“L’esonero dopo 6 giornate ? Con una serie di sconfitte consecutive il rischio ci poteva essere. La società è sempre stata con me, ci siamo compattati dopo la sconfitta di Capo d’Orlando ed avere tutta la squadra dalla mia parte è stato decisivo per iniziare a vincere”

“Dalla A2 alla A1 c’è tanta differenza soprattutto di impatto fisico. L’aspetto più importante dell’A1 è avere continuità per 40 minuti, in A2 ti puoi permettere 3-5 minuti dove non giri al massimo”

“Michele Vitali sta andando molto bene con ancora tanto margine di crescita. L'ho fortemente voluto”

“Un pensiero ai play off ? E’ un campionato strano dove ogni squadra vive di momenti, l’obiettivo è mantenere il nostro positivo il più a lungo e centrare la salvezza il prima possibile”

“Siamo orgogliosi del nostro pubblico che ci segue ovunque con grande rispetto degli avversari”.

"C’è grande entusiasmo a Brescia come fu negli anni 80’ a Livorno".