VERSIONE MOBILE
 
 Martedì 9 Febbraio 2016
VARIE
VARIE

Falllimento Fortitudo: «Ma la tradizione dell'Aquila può continuare»

14.09.2012 09:41 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 669 volte
Fonte: Il Resto del Carlino (Bologna)
Giancarlo Tesini
Giancarlo Tesini

IL FALLIMENTO della ex Fortitudo Pallacanestro, oggi 103, ha diviso il Popolo dell'Aquila tra chi ritiene che lo 'Spirito Fortitudo' ormai viva solo nei ricordi e chi, invece, pensa che esso sia ancora presente pronto a risorgere. «Mi premono due sottolineature - spiega Giancarlo Tesini, presidente della Sg Fortitudo, la casa madre, e presidente della Fortitudo Pallacanestro nei primi anni 80 -: la prima è che martedì è fallita una società di Gilberto Sacrati e non la Fortitudo. Essa è più che mai viva e lo prova il fatto che una sua diretta emanazione, la Fortitudo Baseball, si è laureata Campione d'Europa, mentre la sezione Tennis Tavolo milita in serie A. La seconda è che la Casa Madre da due anni ha preso le distanze dalla società di Sacrati: abbiamo conosciuto bene che cosa significa non avere soldi, ma c'è modo e modo di muoversi quando si hanno poche risorse e, infatti, abbiamo disconosciuto uno stile che non aveva nulla a che fare con lo sport. Per dimostrarlo siamo ancora in causa per l'utilizzo del marchio. Infine abbiamo deciso di affidare la prosecuzione della nostra tradizione sportiva all'iniziativa di Giulio Romagnoli perché riteniamo abbia i valori e l'etica giusta per farlo». LEGGERMENTE diversa la posizione di Lino Bruni, giocatore e allenatore in epoche diverse della Effe, che nel settembre scorso ha tentato di ricompattare il popolo dell'Aquila, seguendo l'esperienza degli Eagles. «Ho sentito troppo spesso parlare di marchi e storia e poco di spirito. Io facevo parte del Sant'Agostino quando nell'estate del 1966 Lucchini, Mezzadri, Lamberti e Piero Parisini ci acquistarono per conto della Casa Madre. Non vi erano dubbi che noi eravamo la Fortitudo per lo spirito che mettevamo in campo, di cui Gary Schull, il Barone, fu uno dei migliori interpreti. Oggi chi vuole essere la Fortitudo deve tornare ad incarnare questo spirito. Su questo punto sono entrato in disaccordo con la Fossa dei Leoni, ma non ci sono alternative: come accadde in passato la Effe non può che rinascere da una iniziativa della Casa Madre e quest'ultima non deve preoccuparsi del fatto che al momento non è riuscita ad abbracciare tutto il popolo dell'Aquila». FABIO BAZZANI, calciatore professionista che non ha mai nascosto la sua fede fortitudina, è, invece, convinto che lo spirito dell'Aquila abbia tutto il diritto di riposare in pace. «Rispetto chi pensa che la Fortitudo continui a vivere, però, a me viene spontanea una domanda: quale Fortitudo? Di sicuro non quella che mi ha fatto soffrire quando retrocedeva in A2 o quando prese in faccia il canestro da 4 di Danilovic, né quella che mi ha fatto gioire per essersi salvata in A2 o quella che vinse lo scudetto grazie all'istant replay. Quella Effe non esiste più e nessuna altra squadra potrà darmi quelle emozioni». Infine una curiosità, il tribunale di Bologna ha nominato curatore della società il dottor Carlo Alfonso Lovato, che tra i suoi tanti incarichi fa parte anche del collegio sindacale della Virtus. Massimo Selleri


Altre notizie - Varie
Altre notizie
 

ITALIANI SI, ITALIANI NO, LA TERRA DEI CACHI...

Italiani si, italiani no, la Terra dei Cachi...Ho capito che Gigi Datome sarebbe diventato un campione quando lo vidi schiacciare a canestro a 17 anni, a Siena. Conosco migliaia di ragazzi che a quell'età, ma anche dopo, a canestro non ci hanno mai schiacciato - e ciò non gli ha impedito di giocare e diverti...

LA TOP 10 DELLE AZIONI NBA DELL'8 FEBBRAIO

La Top 10 delle azioni NBA dell'8 febbraioEcco la Top Ten con le azioni più belle della notte NBA dellotto febbraio. Alla numero uno troviamo il buzzer beater...

MAX MENETTI: "MERCATO? NO GRAZIE, CE LA CAVEREMO DA SOLI"

Max Menetti: "Mercato? No grazie, ce la caveremo da soli" Emergenza infortuni, movimenti di mercato, valorizzazione dei giovani della Grissin Bon. La strada che Max Menetti vuole...

I DIECI SPORTIVI PIÙ PAGATI AL MONDO NEL 2015, CON 3 CESTISTI

I dieci sportivi più pagati al mondo nel 2015, con 3 cestistiGli sportivi si sa sono spesso molto ricchi, non è una sorpresa. Secondo la classifica Forbes però i più...

L'A.D. DALLA SALDA OSPITE A MONACO AL MEETING SULLE COMPETIZIONI EUROPEE 2016/2017

L'A.D. Dalla Salda ospite a Monaco al meeting sulle competizioni europee 2016/2017Si è svolto oggi a Monaco di Baviera l’incontro organizzato dalla FIBA con le Federazioni, le Leghe e i club...

RECORD PER LA VANOLI, 200 VOLTE IN SERIE A

Record per la Vanoli, 200 volte in serie AUn’annata di cambiamenti, quella del 2010/2011. Iniziò a soffiare il vento dell’est, con l’approdo...

TRAPANI, DUCARELLO "ABBIAMO SUBÌTO IL SECONDO PERIODO, SENZA PIÙ RECUPERARE"

Trapani, Ducarello "abbiamo subìto il secondo periodo, senza più recuperare"Sala stampa per Ugo Ducarello, coach della Pallacanestro Trapani, chiamato a commentare la sconfitta al PalaEstra di Siena:...

AUXILIUM CUS, GLI INFORTUNI STAGIONALI SALGONO A 19

Auxilium CUS, gli infortuni stagionali salgono a 19Guardando alla metà piena del bicchiere, si può dire che poteva andare pure peggio. Dopo che la radiografia...

IL PISAURUM STRAPAZZA LA ROBUR OSIMO

Il Pisaurum strapazza la Robur OsimoLa Robur “stecca” la prima. I roburini escono sconfitti per 80-51 in quel di Pesaro contro la Pisaurum nella...

LA VIRTUS CAGLIARI CADE A CREMA

La Virtus Cagliari cade a CremaCi ha provato fino in fondo e per un attimo, la Virtus Cagliari, si era anche illusa di potere “sbancare” il...
   Editore: Roberto Bernardini Norme sulla privacy | Cookie policy   
Utilizzo dei Cookie
Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.

CHIUDI