VERSIONE MOBILE
 Giovedì 27 Novembre 2014
VARIE
EA7 MILANO SEMPRE AL CENTRO DI VOCI DI MERCATO E POSSIBILI CAMBIAMENTI NEL ROSTER. VOI CHI CAMBIERESTE?
  
  
  
  
  

VARIE

Falllimento Fortitudo: «Ma la tradizione dell'Aquila può continuare»

14.09.2012 09:41 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 558 volte
Fonte: Il Resto del Carlino (Bologna)
Giancarlo Tesini
Giancarlo Tesini

IL FALLIMENTO della ex Fortitudo Pallacanestro, oggi 103, ha diviso il Popolo dell'Aquila tra chi ritiene che lo 'Spirito Fortitudo' ormai viva solo nei ricordi e chi, invece, pensa che esso sia ancora presente pronto a risorgere. «Mi premono due sottolineature - spiega Giancarlo Tesini, presidente della Sg Fortitudo, la casa madre, e presidente della Fortitudo Pallacanestro nei primi anni 80 -: la prima è che martedì è fallita una società di Gilberto Sacrati e non la Fortitudo. Essa è più che mai viva e lo prova il fatto che una sua diretta emanazione, la Fortitudo Baseball, si è laureata Campione d'Europa, mentre la sezione Tennis Tavolo milita in serie A. La seconda è che la Casa Madre da due anni ha preso le distanze dalla società di Sacrati: abbiamo conosciuto bene che cosa significa non avere soldi, ma c'è modo e modo di muoversi quando si hanno poche risorse e, infatti, abbiamo disconosciuto uno stile che non aveva nulla a che fare con lo sport. Per dimostrarlo siamo ancora in causa per l'utilizzo del marchio. Infine abbiamo deciso di affidare la prosecuzione della nostra tradizione sportiva all'iniziativa di Giulio Romagnoli perché riteniamo abbia i valori e l'etica giusta per farlo». LEGGERMENTE diversa la posizione di Lino Bruni, giocatore e allenatore in epoche diverse della Effe, che nel settembre scorso ha tentato di ricompattare il popolo dell'Aquila, seguendo l'esperienza degli Eagles. «Ho sentito troppo spesso parlare di marchi e storia e poco di spirito. Io facevo parte del Sant'Agostino quando nell'estate del 1966 Lucchini, Mezzadri, Lamberti e Piero Parisini ci acquistarono per conto della Casa Madre. Non vi erano dubbi che noi eravamo la Fortitudo per lo spirito che mettevamo in campo, di cui Gary Schull, il Barone, fu uno dei migliori interpreti. Oggi chi vuole essere la Fortitudo deve tornare ad incarnare questo spirito. Su questo punto sono entrato in disaccordo con la Fossa dei Leoni, ma non ci sono alternative: come accadde in passato la Effe non può che rinascere da una iniziativa della Casa Madre e quest'ultima non deve preoccuparsi del fatto che al momento non è riuscita ad abbracciare tutto il popolo dell'Aquila». FABIO BAZZANI, calciatore professionista che non ha mai nascosto la sua fede fortitudina, è, invece, convinto che lo spirito dell'Aquila abbia tutto il diritto di riposare in pace. «Rispetto chi pensa che la Fortitudo continui a vivere, però, a me viene spontanea una domanda: quale Fortitudo? Di sicuro non quella che mi ha fatto soffrire quando retrocedeva in A2 o quando prese in faccia il canestro da 4 di Danilovic, né quella che mi ha fatto gioire per essersi salvata in A2 o quella che vinse lo scudetto grazie all'istant replay. Quella Effe non esiste più e nessuna altra squadra potrà darmi quelle emozioni». Infine una curiosità, il tribunale di Bologna ha nominato curatore della società il dottor Carlo Alfonso Lovato, che tra i suoi tanti incarichi fa parte anche del collegio sindacale della Virtus. Massimo Selleri


Altre notizie - Varie
Altre notizie
 

LA PALLACANESTRO CON LO STRAPPO...SULLA CAMICIA

Milano batte Varese ma più che  la partita ha fatto parlare la ridicola sceneggiata dell’allenatore della Openjobmetis. Il conductor deve essere lucido e sereno altrimenti  genera soltanto energia negativa che va a penalizzare la squadra. Non tirate in ball...

TOP 10 NBA PLAYS: NOVEMBER 26TH

Count down the very best plays from an action packed 13-game Wednesday night in the NBA.  

SACRIPANTI: «VITTORIA E PUNTO DI VANTAGGIO NELLO SCONTRO DIRETTO: ABBIAMO UNA SPERANZA»

Coach Stefano Sacripanti commenta così la vittoria della sua FoxTown nella sfida importantissima contro gli Artland...

TENICA: LA MISSION PRIMARIA E ALTRO…IN CROAZIA

La Mission primaria degli Istruttori di Basket è quella di portare le Nuove Generazioni ai massimi livelli...

CORTE SPORTIVA D'APPELLO. RIGETTATO IL RICORSO E CONFERMATA LA SQUALIFICA DI DUE GIORNATE A GIANMARCO POZZECCO

La Corte Sportiva di Appello ha rigettato il ricorso della società OpenjobMetis Pallacanestro Varese avverso la...

MANITAL PMS E “TORINO 2015″

È iniziato nel migliore dei modi il percorso di avvicinamento a Torino 2015, un anno di celebrazioni ed eventi in cui...

VERSO ROSETO-VIOLA. COACH BENEDETTO: «MAI ABBASSARE LA GUARDIA»

E’ una settimana particolarmente condizionata da alcune assenze quella della Viola, che è al lavoro al centro...

PROVVEDIMENTI DISCIPLINARI PER I QUATTRO GIRONI DELLA SERIE B

Provvedimenti  disciplinari per i quattro gironi della serie B. Girone A, 9a giornata: soc. A.S.D. PALL....

CASA EURO TARANTO, LA GIOIA DOPO LA VITTORIA NEL DERBY

Parziale di 13-4 in 5 minuti: sta tutta in questi numeri la vittoria del derby da parte della Casa Euro Basket Taranto. Un...

LE SOCIETÀ FEMMINILI SARDE MINACCIANO IL RITIRO DAI CAMPIONATI

Le società sportive di basket femminile della Sardegna: Astro Cagliari (A2), Cus Cagliari (A1), Mercede Alghero (A2),...
   Editore: Roberto Bernardini Norme sulla privacy   

Utilizzo dei Cookie

CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.