Lega A - Cantù chiude il Santo Stefano Day demolendo Pesaro

 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 633 volte
Lega A - Cantù chiude il Santo Stefano Day demolendo Pesaro

La Vuelle è una buona formazione, disciplinata e intrigante con le potenzialità dei suoi giovani. Ma se regge il primo tempo contro Cantù in un PalaDesio che sembra voler conoscere giorni migliori dei primi mesi della stagione, è solo perché riesce a imbrigliare con il mix di zona e uomo - e spruzzi di pressing - una Red October fisica e veloce oltremodo, quando si deborda e si sbagliano anche le cose più facili. E anche con apprezzabile media al tiro (anche da tre), indispensabile per non favorire il corri e tira degli uomini di Sodini, che intelligentemente ne sfrutta le caratteristiche fisico-tecniche per un gioco molto all'americana. Il primo tempo finisce 38-32 con Kuksiks, in serata negativa, a fallire il buzzer da tre.

Coach Sodini spiega la lezione negli spogliatoi ai suoi uomini, evidentemente. Al ritorno in campo Crosariol è dominante su Mika sotto canestro, gli scatti di Culpepper e Smith come quelli di Cournooh sono più precisi, Chappell e Burns sono così efficaci che la lezione di coach Spiro Leka non basta più. Cantù piazza il break 9-1 contro cui rimane il solo Dallas Moore che può afre le pentole ma non trova nei compagni chi possa fare i coperchi. Omogbo accusa la stanchezza del viaggio negli States, Bertone si spegne, rimane il solo Monaldi a infastidire il portatore di palla e al 27' è +18 per i brianzoli con al tripla di Chappell. Partita in freezer già al 30': anche se Pesaro ci ha abituato in questa stagione a non mollare mai e ad imprese importanti di recupero, c'è qualcosa negli atteggiamenti del corpo delle due squadre che non lascia spazio ad altro finale. Così l'ultimo quarto serve a Crosariol e Chappell per concludere in doppia doppia, a Moore e Culpepper per farci vedere interessanti marcature, a Tassone di firmare una pregevole tripla dopo crossover in mezzo a tante azione made in USA.

Finisce 92-73. Boxscore: 20 Culpepper, 19 Smith, 14p+10r Crosariol, 11p+13r Chappell, 11 Cournooh, 6 Burns, 3 Parrillo, Tassone, Maspero, 2 Raucci per la Pallacanestro Cantù; 28 Moore, 14 Bertone, 13 Monaldi, 9 Mika, 3 Kuksiks, 2 Omogbo, Serpilli, Ceron per la Victoria Libertas.