Serie C: Tradate è ancora viva, battuta Morbegno in Gara 2

 di Alessandro Palermo  articolo letto 621 volte
Serie C: Tradate è ancora viva, battuta Morbegno in Gara 2

La Sportlandia è ancora viva, si va a Gara3. La squadra di coach Matteo Alberio vince Gara2 e torna a sperare, pareggiando così la serie con Morbegno. I biancoverdi adesso sono chiamati a compiere un’altra impresa, vincere in Valtellina domani sera per mantenere la categoria. Per l’ADD, vincere sul campo della Pezzini, vorrebbe dire salvezza, schivando una valanga dal nome “Serie D”. In via Oslavia finisce 62 a 57 per Tradate, che ha già la testa al match decisivo di domani, in programma alle 21.15 presso il “Palasport Comunale Enea Mattei”. Di seguito la cronaca del match:

PRIMO QUARTO
La Sportlandia parte un po’ contratta, faticando in avvio a trovare la via del canestro. Gli ospiti invece sembrano più sciolti, tuttavia il primo quarto finisce 15 a 12, con i padroni di casa bravi a riprendersi in fretta, evitando il pessimo approccio di Gara1.

SECONDO QUARTO
Brutto rientro in campo per Tradate, che subisce un parziale di 9 a 2. Coach Alberio va su tutte le furie, chiedendo agli arbitri qualche fischio in più a proprio favore. Time out Sportlandia, 21 a 17 per gli ospiti. La squadra di casa si schiarisce le idee, effettuando un controsorpasso che vale il 28 a 25 all’intervallo lungo.

TERZO QUARTO
Tornati dagli spogliatoi, i draghi continuano a mordere gli avversari, tentando la prima fuga del match. Livio porta i locali avanti di tre possessi (33-25), scaldando il pubblico del “PalaBaffo”. Al 25’ la Sportlandia perde un generoso Beretta, il quale - nel prendere un rimbalzo offensivo - s’infortuna alla spalla, uscendo poco dopo. Ennesimo stop alla spalla per il classe ’93, che aveva fatto di tutto per giocare, nonostante il dolore e la vistosa fasciatura. Con Beretta fuori, coach Alberio si affida ai giovani Morandi e D’Amico, chiamati a garantire minuti di qualità. Negli ultimi due minuti il protagonista indiscusso è Figuriello, cinico nel rubare un pallone da dietro ad un avversario ed a realizzare la bomba del massimo vantaggio tradatese. La Sportlandia vola sul +13 (42-29), concedendo a Morbegno 6 miseri punti nella terza frazione (14-6).

QUARTO QUARTO
Tradate lotta su tutti i palloni, come dimostra Figuriello ad inizio del quarto periodo: l’esterno biancoverde sbaglia il tiro ma si fionda a prenderne il rimbalzo, anticipando tutti i lunghi. Ovazione. L’ADD tenta di chiudere la partita con largo anticipo ma, in almeno tre occasioni, non vi riesce. Più per demeriti propri che per meriti degli ospiti, i quali ricuciono lo strappo con le due triple consecutive di Ronconi e Manni. Mini parziale di 6 a 0 per gli ospiti, condito da ben due palle perse dei padroni di casa. Tradate in totale confusione. Del black out ne approfitta Morbegno, che si porta addirittura sul -2 (49-47) grazie al 3 su 4 dalla lunetta della coppia Feloj-Ronconi. A spianare la strada agli ospiti è l’antisportivo fischiato a Turconi, sul -5. Per fortuna di Tradate, però, i “grigi” fischiano antisportivo anche a Manni, che permette ai draghi di rifiatare un momento e di respingere la rimonta degli avversari.

IL FINALE
A segnare il canestro decisivo è proprio capitan Turconi, che si rifà dall’antisportivo con due punti pesantissimi a 30’’ dalla fine (57-52). Morbegno riesce comunque a mettere qualche brivido alla Sportlandia, soprattutto dopo lo 0 su 2 ai liberi di Livio, che rischia – ancora una volta – di lasciare aperta la partita. A chiuderla una volta per tutte è Bisognin, straordinario a rimbalzo. Gli ospiti provano la disperata rimonta sfruttando la girandola dei liberi ma è troppo tardi, vince meritatamente l’ADD. 62 a 57 il finale: 17 punti per Livio (1/5 da tre), 16 e 7 rimbalzi per Bisognin (20 di valutazione). Ottima risposta degli under Morandi e D’Amico, i due classe ’98 mettono a referto rispettivamente 5 rimbalzi e 4 recuperate. Adesso è già tempo di Gara3 ma la Sportlandia, oltre a Padova, per la "bella" dovrà fare a meno anche di Beretta.
 

Alessandro Palermo
Addetto Stampa Sportlandia