Serie C- Tra Vigevano e Cerro Maggiore non c'è gara, ottavo sigillo ducale

 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 128 volte
Fonte: Inforete
Pilotti (16 punti)
Pilotti (16 punti)

Concentrazione e automotivazione. E' la strada che la ForEnergy deve seguire per arrivare alle partite che contano in una stagione costellata da gare nelle quali il gap con gli avversari è imbarazzante. Quella contro Cerro Maggiore (85-57) è durata un pugno di minuti, il tempo necessario a Pilotti e Verri per mettere a fuoco il bersaglio dopo le due salve a vuoto di Benzoni e disegnare i contorni dell'ennesima domenica di ordinario vittoria.

I ducali ci mettono davvero poco a scaldare i motori, con Pilotti prima e Verri poi, mentre gli ospiti non si avvicinano nemmeno al pitturato e tentano di stare a galla con il tiro da lontano che funziona a strappi. Rossetti trova il 7-5 a - 6'17" ma Verri prima, con un tripla fuori ritmo e Pilotti poi imbucano per il 15-5 con 4'45" sul cronometro. Cerro vacilla e ancora Verri la infila con una penetrazione sul fondo che finisce con una schiacciata. Al primo riposo è già saldamente Vigevano (24-13).

E non è che le cose cambino nella seconda frazione, che si apre con una tripla di Bassi (27-13). Verri telecomanda una palla nelle mani di Pavone che fa 30-15 e se non fosse per la domenica piovosa ci sarebbe già da uscire a fare due passi. Pilotti buca da lontano, Beretta cerca di tenere lì i suoi ma con 4'25" da giocare è 37-20. Benzoni e Beretta fanno scintille dall'arco, poi Antonini trova il trepunti del 42-26 e Ferri mette tutti a posto. Al riposo lungo si va sul 48-32.

Il terzo periodo fa registrare una tripla di Grugnetti (51-32 con 40" giocati) poi Boffini ciuffa il 56-34 e dopo la tripla di Rossetti imbuca in transizione per il 60-37. Ah, c'è anche Benzoni che trova il fondo della retina per il 62-39, mentre Pavone piazza blocchi che mettono paura. Proprio il lungo ducale trova il gioco da tre punti per il 71-45 del 30'.

Coach Piazza deve tenere lì i suoi per altri 10' e lo fa mettendo mano alle rotazioni per tenere tutti sul pezzo e per consentire di rifiatare dopo una settimana da tre partite (e tre vittorie). Rossetti e Beretta suonano l'ultima carica, poi Vigevano recupera palla per infrazione di 24". Mancano ancora più di 6' da far passare con i ducali che provano, ma non sempre riescono, a restare concentrati perché ormai il capitolo è ampiamente chiuso. E agli archivi va la vittoria numero otto della stagione. Su otto partite giocate.

ForEnergy Vigevano - Cerro Maggiore 85-57

ForEnergy Vigevano: Grugnetti 5, Boffini12, Verri 8, Pilotti 16, Benzoni 12, Ferri 8, Minoli 8, Bottacin, Bassi 6, Pavone 10. All Piazza.

Cerro Maggiore: Cassano 3, Rossetti 15, De Tomasi 5, Antonini 9, Beretta 15, Marranzano 3, Puglisi 4, Pastori 3; n.e. MAriani, Meraviglia e Morandi. All. Legramandi.

Parziali: 24-13, 48-32, 71-45.

Tiri liberi: Vigevano 19/28, Cerro Maggiore 8/10.

Umberto Zanichelli