Serie C - San Nicola Cedri fa fuori anche la Virtus Pozzuoli

 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 102 volte
Serie C - San Nicola Cedri fa fuori anche la Virtus Pozzuoli

Dura solo una settimana il digiuno del San Nicola Basket Cedri in vetta alla classifica. I ragazzi di Piero Falcombello tornano al successo imponendosi per 77-71 sulla Virtus Pozzuoli; con lo scontro diretto a favore, Linton Johnson e compagni sono ora di nuovo primi in classifica. Per i padroni di casa una grande prova di Johnson, che chiude a 33+19, e di Stefano Mihalich, che festeggia la sua promessa di matrimonio in campo ed il suo compleanno con 18 punti. I primi minuti sono combattuti, i Cedri cercano subito di sfruttare il maggior tonnellaggio sotto canestro servendo con continuità Linton Johnson in pitturato. L’ex Caserta ed Avellino fa le onde in areaa, arrivando praticamente in doppia doppia già nei primi dieci minuti, ma non ricev praticament aiuto dagli esterni. Pignalosa e compagni non ne imbroccano una al tiro; lo stesso non si può dire di Pozzuoli che trova continuità nei piazzati con Errico e Caresta. I viaggianti mettono un paio di triple importanti che li portano in vantaggio nel finale di primo quarto, puntellando il punteggio con un appoggio allo scadere di Errico: il primo quarto si chiude sul 16-22. San Nicola rientra in campo più determinata e visti i problemi al tiro decide di avvicinarsi al ferro lucrando così molti tiri liberi, finalizzati da Johnson e Pignalosa. I due imbastiscono un break di 9-3 che scrive il pareggio al 13’ a quota 25, un appoggio del sempre più indiavolato lungo USA regala il vantaggio ai padroni di casa subito dopo. Pozzuoli non si arrende e trova il nuovo pari con Dimitrov, ma Alejandro Viera si sveglia dal torpore e segna quasi da solo un break di 9-2 negli ultimi 2’ che manda le due squadre all’intervallo sul 39-32. Dopo la pausa San Nicola vola sulle ali dell’entusiasmo,con Viera e Mihalich (fresco di promessa di matrimonio) raggiunge anche il +13 sul 47-34, ma appena coach Falcombello manda in panchina il playmaker veneziano e Linton Johnson, si pegne la luce in attacco. Pozzuoli inizia ad attaccare a testa bassa: Simeoli suona la carica, Orefice e Longobardi si prendono la Virtus sulle spalle e con dei giochi da tre punti spingono la loro squadra fino al -3 con un break di 18–8, ma l’appoggio di Mihalich in entrata scrive il risultato sul 57-52 all’ultimo stop and go. Pozzuoli ha però riacquisito fiducia, ci mette solo due minuti a rimettere tutto in equilibrio con un break di 7-2, a cui fa seguito la tripla di Orefice per il 59-62. L’attacco Cedri va in rottura prolungata contro la zona avversaria e sprofonda sul 62-69 al 35’. Ma San Nicola risorge dalle ceneri: Mihalich e Johnson prendono di forza le redini dell’attacco, portando i Cedri sul 69-71 con due minuti da giocare. Pozzuoli si incaponisce con il tiro da fuori, Johnson mette a segno il pari mentre è Riccio con un appoggio nel cuore dell’area a scrivere il 73-71 per i padroni di casa a 43’’ dal termine. Pozzuoli commette una ingenua infrazione di cinque secondi sulla rimessa e Mihalich lucra i liberi per mettere due possessi di margine. Gli ospiti provano il tiro della disperazione, ma è una stoppata di Johnson a mettere fine alla contesa. A parlare della gara dopo la sirena è Stefano Mihalich: “Dopo il ko con Angri c’era molto rammarico nell’ambiente. Non ci aspettavamo una debacle del genere contro Bellizzi e la sconfitta ci ha dato ancor più carica per la gara di oggi. Avevamo idea di spaccare fin da subito la gara, abbiamo giocato 40 minuti di carattere andando oltre ogni aspettativa. Avevamo voglia di tornare in vetta alla classifica e così abbiamo fatto. Abbiamo mandato un bel messaggio ai nostri tifosi con questa vittoria, dimostrando carattere e voglia di vincere”.

 

San Nicola Basket Cedri – Virtus Pozzuoli 77-71 (16-22, 39-32, 57-52)

San Nicola Basket Cedri: Aldi NE, Pignalosa 3, Riccio 5, Di Martino, Viera 11, Garofalo, Donaddio, Mihalich 18, Erra 7, Zamo, Russo NE, Johnson 33. All. Falcombello

Virtus Pozzuoli: Orefice 21, Di Domenico NE, Innocente 3, Longobardi 21, Dimitrov 2, Iaccarino NE, Caresta 10, Errico 8, Simeoli 6, Conforto. All. Serpico