Serie C - Mortara gioca questa sera a Malnate vs Arcisate

 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 143 volte
Fonte: La Provincia Pavese
Serie C - Mortara gioca questa sera a Malnate vs Arcisate

«Nerviano non è parsa in un momento di grandissima condizione, ma resta una squadra di spessore per questa categoria e darà fastidio a molti». Coach Alfonso Zanellati analizza e pesa a freddo i riscontri della vittoria interna colta mercoledì nel turno infrasettimanale dalla sua Expo Inox Mortara, un successo largo e praticamente mai in discussione. «Non dobbiamo guardare solo il risultato, ma lavorare ancora per migliorare qualche pasticcio e qualche sbavatura che in ogni caso abbiamo dovuto registrare anche nel corso di questa partita che, per altro, ci ha visto sempre in controllo senza particolari difficoltà», prosegue il tecnico. Protagonisti della sfida sono stati sicuramente Kalvis Sprude, ma anche Stefano Pontisso. Il lettone ha segnato con precisione per tutta la gara e si è guadagnato anche diversi falli che ha tramutato in liberi segnati. L’ala friulana di Codroipo è, invece, partita dalla panchina, ma, al suo ingresso in campo soprattutto nel secondo quarto, ha determinato il definitivo allungo ed aperto distanze di punteggio che Nerviano non è più riuscita a colmare. Nel finale, poi, coach Zanellati ha dato spazio ai giovani, con risposte confortanti soprattutto da Orlandi e Marcone in un momento che vede allungarsi per la Expo Inox i tempi di recupero del suo capitano Cattaneo. «Nicolò ha iniziato a corricchiare in palestra martedì sera, mi piacerebbe portarlo nei dieci a referto per la trasferta di sabato (oggi, ndr) a Malnate, ma non ho certezze in tal senso. Credo che il suo recupero sarà graduale e che ci vorrà pazienza ed attenzione perché sarà Nicolò a rendersi conto di quando sarà davvero a posto», dice coach Zanellati il cui sguardo si pone già alla partita di questa sera sul campo di Malnate contro il Baj Arcisate. «Una partita complicata al cospetto di un avversario che ama correre molto e tenere alti i ritmi della partita – premette Zanellati che aggiunge – è proprio quello che noi non dovremo fare. Non dovremo correre dietro ai ritmi dei nostri avversari e mantenere molta lucidità sui due lati del campo perché incontreremo una squadra molto aggressiva. Per contro, sono molto contento dei progressi che noi stiamo facendo in difesa».

Fabio Babetto