Serie C - Mortara cade malamente a Nerviano

 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 147 volte
Fonte: Inforete
Serie C - Mortara cade malamente a Nerviano

Dopo la bella vittoria di sabato scorso con Milanotre, Mortara non riesce a ripetersi nel turno infrasettimanale perdendo nettamente a Nerviano (98-79). Evidentemente il quintetto di Zanellati ha pagato l'impegno ravvicinato che certo non ha facilitato una squadra "corta" e alle prese con numerosi acciacchi. All’Expo è mancato soprattutto Dronjak, solitamente l’uomo faro (1/9 dal campo), eccellente invece la prestazione di Bossi, non male anche Di Gennaro e Pontisso.
La partita viaggia sui binari dell'equilibrio solo fin verso la metà del primo periodo, poi Gotti spinge Nerviano al primo vantaggio di un certo rilievo (22-15 al 7’). Nella seconda frazione i padroni di casa si spingono fino al +16 (45-29), Mortara prova a rientrare, ma al riposo lungo il tabellone dice 50-36 Nerviano. La situazione precipita ulteriormente alla ripresa del gioco con il quintetto di coach Morganti che raggiunge il massimo vantaggio al 24’ (67-43). A questo punto la gara è palesemente segnata, anche se l’Expo Inox ha il merito di non mollare e nell’ultimo periodo ha un’apprezzabile reazione che la porta anche al -12 del 39’ (89-77) prima di incassare un 9-2 che fissa il punteggio finale.
Mortara tornerà in campo sabato sera al PalaGuglieri per affrontare Arcisate, mentre mercoledì 31 sarà recuperata la gara di Gallarate, valida per la seconda giornata di ritorno, a suo tempo rinviata per un guasto all’impianto di illuminazione. Sulla carta due incontri da sfruttare al meglio per consolidare la classifica e magari testare le condizioni di capitan Cattaneo anche ieri presente in panchina.

Nervianese Gotti 11, Nuclich 14, Corno 9, Gatto 12, Priuli 11, Frontini 18, Nebuloni, Vantini, Guidi 13, Bandera 10; ne Bonissi, Zampieri. All. Morganti.
Expo Inox Mortara Dronjak 4, Pontisso 16, Sprude 10, Rinaldi 8, Di Gennaro 18, Marcone, Bossi 23, Muzio, Filippone; ne Cattaneo. All. Zanellati.

Angelo Sciarrino