Serie C - Martina Basket ospita la Murgia Santeramo

 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 98 volte
Serie C - Martina Basket ospita la Murgia Santeramo

La Valle d’Itria Basket Martina ritorna tra le mura amiche del Pala Wojtyla dove, per la 4° Giornata di campionato, ospita la Murgia Santeramo. Il match contro la compagine allenata da Vito Console (un altro ex della panchina dopo Ambrico, ndr) ha già il sapore di un vero e proprio scontro diretto, considerando la classifica che vede appaiate all’ultimo posto entrambe le squadre, alla ricerca della prima vittoria stagionale. Appuntamento da non fallire dunque in casa blu-arancio, dove si farà di tutto per conquistare i 2 punti e regalare una gioia al pubblico di casa che, come sempre, potrebbe rivelarsi l’ago della bilancia a favore. Coach Terruli e il suo staff, alle prese con i recuperi di Presutti e Braa, contano di portare al più presto al top della condizione psico-fisica il gruppo a propria disposizione anche se, nell’immediato, conterà fare soprattutto risultato.

“Dal punto di vista fisico non siamo messi benissimo, - dichiara Terruli - visto che Presutti e Braa si sono allenati separatamente dal gruppo mentre Prete ha un piccolo risentimento muscolare. Ciò nonostante per domenica dovrebbero essere tutti a disposizione. Mentalmente invece i ragazzi sanno di potersi e doversi riscattare, anche se non è facile lavorare a ranghi ridotti e provare situazioni di gioco che poi in gara saranno per la maggior parte differenti”.

“Vietato guardarsi indietro ma pensare partita dopo partita” è il motto che riecheggia tra i giocatori e l’allenatore martinese che spiega come la sfida a Santeramo non abbia già il sapore dello scontro diretto: “la gara contro Santeramo è solo la quarta giornata di un torneo che ne vedrà ancora altre 26. Non dobbiamo dunque pensare minimamente a questa partita come a uno scontro diretto. Siamo tranquilli e concentrati su un obiettivo per volta”.

Palla a due alle 18:00 al Pala Wojtyla. Arbitreranno la gara i sigg. Giulio Di Vittorio e Francesco Anselmi di Ruvo di Puglia (BA).