Serie C - Il San Nicola Cedri vince a Pozzuoli

 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 114 volte
Serie C - Il San Nicola Cedri vince a Pozzuoli

Vittoria in volata per il San Nicola Basket Cedri di coach Piero Falcombello, che riesce a domare la Virtus Pozzuoli nel finale per 64-68. In una gara combattutissima nei primi 30’, gli ospiti, senza Viera, Garofalo e Aldi, prendono il largo nei primi minuti dell’ultimo parziale grazie a Linton Johnson e Gabriele Pignalosa, ma la Virtus recupera di pieno cuore sospinta dai suoi esterni; è una tripla di Erra nell’ultimo minuto a chiudere i giochi.

I primi minuti fanno capire subito il canovaccio della partita. Difese arcigne che abbassano il ritmo e le due squadre che necessitano di soluzioni elaborate per trovare la via del canestro: chi sbaglierà di meno si porterà a casa la posta in palio. Dopo sei minuti e tanti tiri sbagliati, il punteggio langue sul 5-5. Un canestro di Johnson porta al primo vantaggio ospite sul 5-8, ma una tripla di Longobardi consegna l’inerzia ai padroni di casa. La retroguardia Cedri resiste e strappa il pareggio a quota 13 al 10’. Il canestro di Erra in apertura di secondo quarto consegna il nuovo vantaggio, ma Pozzuoli inizia a rendersi pericolosa dall’arco con le conclusioni pesanti di Dimitrov ed Orefice per il massimo vantaggio sul 22-17 del 15’. La squadra di coach Piero Falcombello si affida dunque a Pignalosa, che risponde pan per focaccia ad ogni canestro dei puteolani e pemette ai suoi di rimanere sempre ad un possesso di distanza: nell’ultimo minuto l’affannoso inseguimento viene coronata dalle triple di Johnson e Pignalosa (suoi 12 dei 17 punti del quarto Cedri) per il vantaggio all’intervallo sul 28-30. Tre liberi del solito Pignalosa permettono a San Nicola un possesso pieno di margine, ma la Virtus continua a giocare a viso aperto, giocando sui problemi in pitturato avversari. Longobardi suona la carica e imbastisce un break di 7-2 che rimette i padroni di casa avanti sul 37-35, che trova l’immediata replica sannicolese. Zamo entra in gara con un piazzato, Mihalich trova due punti dalla spazzatura ed Erra colpisce dalla media, controparziale di 6-0 che rimette i Cedri a tenere il ritmo fino alla tripla di Dimitrov che significa 40-41 al 30’. La scossa arriva in avvio di ultimo quarto: sono nuovamente Gabriele Pignalosa e Linton Johnson a creare il gap, ma tanto merito va alla difesa di squadra che recupera nel momento clou ben quattro palloni consecutivi. L’esterno partenopeo ed il lungo ex NBA costruiscono in contropiede, il libero di Mihalich è il punto esclamativo al ‘brekkone’ di 0-15 che porta i Cedri su un comodissimo 42-58 al 35’. Vantaggio che viene letteralmente buttato via: le maglie difensive si allargano ed un paio di errori sotto canestro ridanno vigore alla Virtus Pozzuoli, che si riavvicina sul -10 per poi incastonare con i punti di Caresta, Longobardi e Dimitrov un break di 9-0 che riaprela gara sul 60-61 ad un minuto dal termine. Ma i Cedri riescono fortunatamente a chiudere immediatamente lo spiraglio della rimonta con una tripla di Crescenzo Erra a 50’’ dl termine che costringe Pozzuoli a giocarsi la carta del fallo sistematico senza successo.

“Quando vengo qui a giocare non reputo mai le partite chiuse, anche perché è il mio primo successo a Pozzuoli – chiosa coach Piero Falcombello -. Siamo riusciti ad andare avanti con uno strappo di forza e agonismo, con Linton Johnson che è salito in cattedra. Con una grande difesa siamo andati avanti di 16 lunghezze, poi si è spenta la luce, forse dettato da un pizzico di presunzione che non mi è piaciuto. Alla fine siamo venuti qui senza Viera e Garofalo, sono contento per i due punti. Abbiamo due vittorie in due gare, è una buona base di partenza su cui poter lavorare”.

Virtus Pozzuoli – San Nicola Basket Cedri 64-68 (13-13, 28-30, 40-41)

Pozzuoli: Orefice 8, Di Domenico NE, Innocente 4, Dimitrov 13, Mangiapia NE, Caresta 10, Errico 4, Marchetti NE, Simeoli 8, Longobardi 14, Conforto 3, Ajiayi NE. Allenatore Serpico

San Nicola Cedri: Pignalosa 25, Riccio, Tagliafierro 1, Di Martino, Palladino, Ciccone NE, Scano NE, Mihalich 9, Erra 7, Zamo 7, Russo, Johnson 19. Allenatore Falcombello