Serie C - Il derby di Maddaloni lo vince il Casapulla

 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 84 volte
Serie C - Il derby di Maddaloni lo vince il Casapulla

La Pallacanestro San Michele Maddaloni cade ancora una volta tra le mura amiche, e lo fa contro un Casapulla meritevole ma non irresistibile. I biancazzurri hanno pagato un approccio troppo soft, una difesa che non è mai stata ermetica, e soprattutto la forma fisica precaria che oltre a far saltare la terza gara consecutiva a Salvatore Desiato, ha visto in corso d'opera Francesco Della Peruta avere un risentimento muscolare. Dopo tre giri di lancette Casapulla conduceva sul 2-9 costringendo coach Adolfo Parrillo a ricorrere al timeout. Un inizio di gara poco reattivo e soprattutto un'ottima precisione al tiro da parte degli avversari - che l'avranno per tutto il match - le principali cause dell'avvio stentato. Inoltre in attacco Maddaloni non riusciva mai a far girare palla e il più delle volte era costretto a prendere tiri forzati. Nella metà campo difensiva, invece, i calatini faticavano ad accoppiarsi dato il quintetto leggero schiarito dagli ospiti, e al primo riposo corto il distacco era di sei lunghezze. La seconda frazione inizia con tre triple consecutive di Casapulla che al 13' si porta sul 19-32. Il San Michele non riesce a trovare il bandolo della matassa, e causa le tante palle perse realizza solo nove punti nel quarto. In difesa non va meglio, e così al riposo lungo il divario arriva addirittura a toccare un gap di 17 punti (26-43).

Al rientro dagli spogliatoi si assiste a tutta un'altra partita. Maddaloni è un fiume in piena e gli avversari possono fare ben poco per arginarlo. In compenso non perdono il feeling con il canestro, e dunque tengono botta. Nel terzo periodo Luciano Rusciano fa a fette la difesa avversaria nel pitturato, mentre Carmine Moccia è una sentenza dalla lunga distanza e punisce la zona 2-3 schierata da Casapulla. I due giocatori mettono a segno rispettivamente 11 e 15 punti dei 31 totali che realizzano i maddalonesi nel terzo parziale. All'ultimo stop and go sono nuovamente sei le lunghezze a dividere le due formazioni (57-63). L'inizio dell'ultima frazione sorride agli ospiti che con due triple consecutive scappano sul più undici costringendo Maddaloni al timeout. L'inerzia della gara sembra tornare dalla parte dei padroni di casa che dimezzano lo svantaggio e questa volta è Casapulla che ricorre al minuto di sospensione. I biancazzurri sembra abbiano preso la scia giusta, e prima con Federico Requena dall'arco e poi ancora con Rusciano vicino canestro si portano sul 71-73. Il pareggio arriva con Francesco Chiavazzo che fallisce il libero del potenziale gioco da tre punti, mentre il sorpasso è confezionato a 44" dalla fine con Ivano Ragnino impeccabile dalla linea della carità. Casapulla compie il contro sorpasso pescando il jolly da tre punti, ma ancora Rusciano è glaciale e fa 2/2 a 10" (77-76). La partita ha ancora qualche emozione da regalare, e infatti quando manca poco più di 1" gli ospiti trovano la penetrazione che gli permette di espugnare il Pala Angioni-Caliendo.

Pall. San Michele Maddaloni- Basket Casapulla 77-79

Parziali: 17-23; 26-43; 57-63.

Maddaloni: Requena 14, Ragnino 4, Bocciero, Cioppa 3, Spallieri 2, Moccia 20, Desiato n.e., Pascarella, Della Peruta, Rusciano 20, Chiavazzo 14, Cerreto n.e., All. Parrillo, Ass. Dandolo.

Casapulla: Del Vaglio 3, Di Lorenzo 23, Mastroianni, Guastaferro, Olivetti 26, Coda n.e., Nacca 16, Avella 1, Lillo n.e., D'Aiello 10, All. Monteforte.

Arbitri: Davide Ricci di Caserta e Saverio Serino di San Nicola la Strada (CE).