Serie C - Il College Basketball vince in casa dell'Aux Cus

18.02.2018 17:00 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 128 volte
Serie C - Il College Basketball vince in casa dell'Aux Cus

Secondo successo consecutivo lontano dalle mura del PalaCadorna per il College Basketball, che dopo aver
vinto a Crocetta, aver giocato alla pari con la capolista Domodossola tra le mura amiche, arriva a Torino con
l’intenzione di “bissare” il successo dell’andata e conquistare altri due punti. Lo spirito messo in campo è
quello giusto, lo sforzo profuso nelle ultime intense settimane di lavoro dà – finalmente – risultati positivi alla
squadra, che sbanca il PalaCus con un soffertissimo 62 a 64.
Intenso avvio tra Cus e College, le squadre non si risparmiano inscenando una divertente battaglia che manda
le squadra alla pausa lunga separate da due soli punti: 29 a 31 per Borgomanero. Nel terzo quarto i collegiali
sembrano poter spezzare gli equilibri: i ragazzi di Di Cerbo eseguono alla perfezione quanto richiesto
dall’allenatore, rispettando in toto il piano partita, tant’è che il College vola sul +12, per poi chiudere avanti
di una decina il terzo periodo (45-55). Nell’ultimo quarto affiora la stanchezza: il College gioca con rotazioni
corte e il Cus cerca di approfittare del calo fisico dei biancoblu. Borgomanero riesce a mantenere la lucidità
per rimanere in linea di galleggiamento arrivando a giocarsi il tutto e per tutto con meno di un minuto sul
cronometro. Il due su due dalla lunetta di Giadini (doppia-doppia da 21 punti e 11 rimbalzi) vale il 62 a 62 al
College. I torinesi nell’altra metà campo, con 14’’, pasticciano e si fanno rubare palla dal duo Cesani (4 punti
con 8 assist)-Rupil (12), che lancia Paoli in contropiede: due punti e 62 a 64. Nell’ultimo possesso arriva una
palla persa del Cus, che cede al cospetto di uno strepitoso College, capace di interpretare al meglio una partita
fondamentale per il prosieguo della stagione.
A fine partita commenta così coach Di Cerbo: “E’ stata una partita durissima, sono molto contento per come
ci siamo allenati e per come tutti stiano dando il massimo, è proprio quello che ci serve! Dobbiamo affrontare
ogni partita come se fosse una finale, solo con questo spirito e con questa mentalità possiamo proseguire su
questa strada e toglierci delle soddisfazioni”.