Serie C - Corato supera anche Altamura, sesta vittoria di fila

 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 124 volte
Serie C - Corato supera anche Altamura, sesta vittoria di fila

Ennesima prestazione devastante dell’A.S. Basket Corato, che davanti al proprio pubblico centra la sesta vittoria di fila, stravincendo il confronto diretto contro la Libertas Altamura per 86-69. La vittoria le permette di restare in testa alla classifica in coabitazione con Monopoli, che ha vinto in casa contro Monteroni. Starting five tipo per coach Verile che mette in campo i soliti cinque per la quinta partita di fila: Stella, Morresi, Amendolagine, Cicivè e Bagdonavicius i prescelti dal coach foggiano. Nessuna sorpresa neanche tra gli ospiti allenati da coach Ambrico, con lo starting five tipo sul parquet del PalaLosito: il duo balcanico Radovic-Vukovic, Monacelli, De Bartolo e Biagini.

Partenza al fulmicotone dei neroverdi con il duo Morresi-Amendolagine (8 pti): al 4′ è 10-4. Biagini prova a ridurre il gap ma Stella e Cicivè firmano la prima mini-fuga (19-8 al 6′). La tripla di Vukovic (18 punti a referto) a 4′ dalla fine è in pratica l’ultimo squillo dei biancorossi, da qui in poi sinfonia neroverde.Guidati da un Morresi in versione deluxe (14 punti nel primo quarto, 26 totali e 7/9 da 3) l’A.S. Basket Corato prende il largo con un parziale monstre di 13-0 e sigilla il primo quarto con due tiri liberi di Cipri. Alla sirena è 32-11.

Nel secondo quarto ci si aspetterebbe un ritorno degli ospiti, ma dopo il mini-parziale altamurano di 0-5 è di nuovo monologo coratino. La squadra gira al massimo, con percentuali di tiro stratosferiche (50% da 3, 60% da 2) e ad una velocità doppia rispetto agli avversari. De Bartolo prova a tenere vive le già esigue speranze di rimonta ospite (40-20 al 16′), ma Morresi, Bagdonavicius, Sgrò, Cicivè, Amendolagine e Stella (20 pti e 4 assist), con un canestro a testa firmano l’esagerato +28 di fine primo tempo. All’intervallo lungo è 51-26.

Inizio del terzo periodo identico al secondo. Primissime battute di marca biancorossa con il tiro da due del solito Vukovic, ma 5 punti consecutivi di Castoro (9 pti e 4 assist) firmano il massimo vantaggio casalingo: +31 al 22′ (59-28). Fase centrale del terzo quarto favorevole agli ospiti, dovuto anche ad una fisiologica diminuzione della pressione dei padroni di casa, con uno 0-9 di parziale (61-40 al 18′). Due lay-up di Cicivè, incontenibile sotto le plance (10 pti e 8 reb) chiudono il terzo quarto sul 68-42.

Quarta frazione di gioco con gli uomini di Verile che tirano il fiato, anche per l’imminente impegno nell’anticipo di sabato contro Taranto e Altamura riesce a ridurre la forbice e rendere meno umiliante la sconfitta. Corato va quasi subito in bonus falli e i biancorossi si presentano alla linea della carità con frequenza e percentuali altissime (89% dalla lunetta). Poco basket e molte interruzioni hanno caratterizzato l’ultima parte di gara, anche a causa della frustrazione ospite per il punteggio negativo. Il tiro libero di Cipri al 37′ è l’ultima gioia neroverde, poi il parziale di 0-10 con 7 tiri liberi e la tripla di Fui fissano il punteggio sull’86-69.

Il fatto che Corato abbia conquistato due punti tra le mura amiche, seppur contro una delle favorite alle primissime posizioni, non suscita di per sé scalpore. Fa notizia piuttosto, il modo in cui questa vittoria sia arrivata. La furia agonistica vista nei primi 20′ è cosa rara, la squadra gioca a memoria, basta uno sguardo per capire le intenzioni del compagno, questo non può che essere il frutto di un durissimo lavoro quotidiano, così come anche affermato da Morresi in una recente intervista.

La vittoria ottenuta contro Altamura, permette agli uomini di coach Verile di restare in testa alla classifica con Monopoli, che ha battuto a fatica tra le mura amiche un redivivo Monteroni.

Sabato 4 Novembre  alle 18:00 il Corato sarà impegnato a Taranto, contro la bella incompiuta di questo torneo. Reduci dalla sconfitta di Vieste, arrivata al termine di una grande prestazione, i rossoblu, che hanno raccolto 3 vittorie e 4 sconfitte, vorranno riscattarsi da questo inizio di torneo altalenante, in cui spesso in termine di punti hanno raccolto meno di quanto fatto vedere in campo.

Impegno da prendere con le pinze per i neroverdi dunque, con l’obiettivo di conquistare la settima meraviglia consecutiva e restare in vetta, per dimostrare di non soffrire di vertigini.

 

TABELLINI:

BASKET CORATO: Morresi 26, Stella 20, Sgrò 2, D’Imperio, Castoro 9, Cipri 4, D’Introno, Cicivè 10, Di Bartolomeo 1, Amendolagine 8, Bagdonavicius 6, Torlontano

LIBERTAS ALTAMURA: Radovic 5, Castellano, Biagini 8, Vukovic 18, Fui 6, Seguenti Monacelli 7, De Bartolo 5, Vignola 6, Loperfido 4, Barozzi 6, De Palo 3