Serie C - Castellaneta - Martina, il derby è alle porte

 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 77 volte
Serie C - Castellaneta - Martina, il derby è alle porte

Ultimo scorcio di stagione per la Valentino Basket.

Dopo il trio di partite fuori casa, che ha visto il successo di  
Manfredonia e quello solo sfiorato ad Ostuni,
la VBC torna a giocare in casa, e nelle prossime cinque partite  
saranno tre gli appuntamenti al PalaTifo.

Difatti l’imminente gara di C Silver sarà disputata in campo neutro, e  
purtroppo sarà l’eterno derby con Martina Franca ad andare in scena  
lontano dalla Città del Mito, non potendo regalare dunque le emozioni  
e il sempre affascinante sapore di derby che solo l’impianto di Via  
Aldo Moro sa garantire.

Le due squadre si sono ritrovate quest’anno dopo le numerose e  
memorabili sfide del passato. L’ultima in ordine di tempo in casa  
biancorossa, nel 2003, vide il successo nei playout della C1 per 77 a  
60 dei ragazzi di coach Ciracì, che ottennero la salvezza condannando  
gli avversari alla retrocessione.

Ricorsi storici a parte, è una gara dall’alto tasso di difficoltà per  
via della delicata situazione di classifica di entrambe le  
contendenti, impelagate nella zona playout. L’intenzione è di  
sfruttare gli ultimi incontri a disposizione per cercare di ritrovarsi  
con il fattore campo a favore a stagione conclusa, in caso di spareggi  
retrocessione.

Motivazioni elevate dunque per entrambe. La Valle D’Itria, quasi  
aritmeticamente costretta ai playout, è cresciuta di condizione nelle  
ultime gare, rimediando però solo sconfitte dopo aver tenuto testa a  
Ruvo, Francavilla e Nardò. L’addio degli americani Gray e Carmon ha  
privato di potenziale in entrambe le fasi di gioco la compagine  
martinese, che per correre ai ripari può contare da questa settimana  
sul croato Krolo, centro di 217 cm, proveniente dallo Zabok (A1  
Croazia), dove fino a dicembre ha totalizzato 6.8 punti in 15 minuti a  
partita. Classe ’83, ha esperienza in Europa nelle massime leghe in  
Francia, Grecia, Germania e Spagna.  A disposizione di coach Terruli  
anche i vari Lasorte (capitano, 7.2 punti), le ali Argento (10.7 a  
partita) e Obinna e gli esterni Leonzio, arrivato da Matelica (C  
Marche) a gennaio al posto di Colnago, e Larizza (da Sora, C Lazio),  
con rispettive medie di 12.2 e 7.6 punti.

Gli uomini di coach Compagnone hanno lavorato come da copione in  
settimana. In occasione del derby tornerà a disposizione l’under  
Patella dopo un lungo stop a causa della fascite plantare. Improbabile  
la presenza di Novovic, che solo giovedì è tornato ad allenarsi a  
parte dopo le cure al ginocchio dolorante in seguito allo scontro di  
gioco rimediato con Ostuni. Non ci sarà Tancredi Rotundo, che  
terminerà la stagione in quel di Ceglie Messapica. A lui va il  
ringraziamento per il contributo fornito in maglia biancorossa e si  
augurano le migliori fortune per la propria carriera.

In casa valentiniana la strada è ancora più in salita. La salvezza è  
tre punti più lontana, dopo la penalizzazione inflitta per il ritardo  
nel pagamento della quarta rata FIP, il che complica maledettamente la  
corsa alla permanenza diretta o almeno alle migliori posizioni per  
affrontare i playout. L’obiettivo e le speranze sono riposte nella  
fatica e nella buona lena per cercare di vincere le cinque gare che  
rimangono da affrontare nella stagione regolare. A cominciare dal derby.

Palla a due al PalaMazzola di Taranto sabato 18 alle ore 19, arbitrano  
Mitrugno di Mesagne (BR) e Sancilio di Brindisi.