Serie B - Valdiceppo: Ortona occasione per invertire la rotta

 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 80 volte
Serie B - Valdiceppo: Ortona occasione per invertire la rotta

Ultima in classifica con le ossa rotte dopo la sonora sconfitta casalinga rimediata nel turno infrasettimanale contro Civitanova, la Valdiceppo attraversa uno dei momenti più difficili della sua esperienza in serie B. Talmente grave che il Capitano Edoardo Casuscelli ha sentito il bisogno di chiedere scusa ad un pubblico meraviglioso che continua a riempire il PalaCestellini e a sostenere i giocatori con un calore pazzesco. Edo scende in campo con un polso fratturato, si prende responsabilità anche per altri che invece al momento non sembrano avvertire il senso di urgenza che il momento richiederebbe. Forse per paura, forse per difficoltà tecniche, sta di fatto che dopo l’incoraggiante vittoria nella gara d’esordio la squadra ha perso progressivamente convinzione, grinta, voglia di lottare, precipitando in classifica.

Ci sono come sempre in situazioni simili molte attenuanti, ma cercare alibi non serve ed è procedura che non appartiene alla mentalità e alla cultura di Basket Academy. Bisogna invece prendere atto della situazione e fare di tutto per invertire la rotta: il girone è tosto ma equilibrato e non ci sono squadre fuori portata, a patto di cambiare radicalmente atteggiamento in campo e mettersi a lottare per davvero. Seguendo l’esempio di Cerignola, che è stata ultima per diverse settimane, non si è persa d’animo, è venuta a vincere con merito a Ponte ed poi ha preso a schiaffi Senigallia, rimettendosi in carreggiata in pochissimo tempo.

In questo secondo appuntamento casalingo consecutivo affrontiamo oggi, domenica 5 Novembre alle ore 18, la We’re Basket Ortona Ortona che arriva in Umbria forte dei suoi sei punti in classifica e delle ottime prestazioni che l’hanno vista corsara sul difficile campo di Pescara e vittoriosa tra le mura amiche contro l’ostica Senigallia. Vittoria importantissima perché arrivata nonostante le pesantissime assenze di Pavecic e Agostinone che hanno condizionato non poco le rotazioni di coach Salomone. Il roster degli abruzzesi è profondamente cambiato rispetto quello che ha conquistato agevolmente la salvezza la passata stagione. Sono partiti pezzi pregiati come Gialloreto, Martone e Di Carmine ora il giocatore chiave del team è sicuramente Gianluca Marchetti, playmaker arrivato dalla  Fortitudo Bologna che sta viaggiando a medie impressionanti. Mani buonissime dalla distanza per capitan Martelli, tiratore di striscia,  pericolosissimo dai 6,75 insieme ai nuovi arrivi Crusca (Ravenna) e Martino (Nardò). Alla voce lunghi Ortona annovera le qualità di Malfatti, bravo nell’1c1 spalle cosi come nel gioco fronte a canestro grazie (anche) ad una mano educatissima che gli permette di essere pericoloso dal perimetro e dalla linea dei tre punti.

Insomma avversario ostico, contro il quale servirà una Valdiceppo diversa, che dimostri sul campo il desiderio di reagire con tutte le energie a diposizione. Che giochi con l’umiltà della squadra ultima in classifica e con la rabbia di chi però in fondo al gruppo non ci vuole rimanere.